Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 590 msec - Sono state trovate 25892 voci

La ricerca è stata rilevata in 104936 forme, per un totale di 77875 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
102104 2832 104936 forme
76212 1663 77875 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 4° Ed. .
CAPRESTERÍA.
Apri Voce completa

pag.559



1) id: 6cb4d63fa18d4446bf6f0ebcb46db326)
Esempio: Capr. Bott. Ogni lingua ha le sue arguzie, e le sue capresteríe, e la Toscana forse più che l'altre.
181) Dizion. 4° Ed. .
DISGREGATIVO.
Apri Voce completa

pag.179



1) id: f98cd654bd52447b92a4de853000aea9)
Esempio: Circ. Gell. 10. 251. Può intender da se, che cosa sia bianchezza, e come ella è un colore disgregativo dalla virtù visiva.
182) Dizion. 4° Ed. .
COMMESSO
Apri Voce completa

pag.717



1) id: 973a100fd5824f87a3a3e3a7f61fcdef)
Esempio: Circ. Gell. Questa, o sia sua parte, o sia una virtù speciale commessa, e appiccata a lei, è chiamata da noi religione.
183) Dizion. 4° Ed. .
APPICCATO
Apri Voce completa

pag.231



1) id: 32cb4c3d4f144b5bbd9348b38e0377f8)
Esempio: Circ. Gell. Questa, o sia sua parte, o sia una virtù speciale commessa, e appiccata a lei, è chiamata da noi religione.


2) id: 6ed5eb70e6ed4da282544d10b13f472e)
Esempio: Sen. ben. Varch. 2. 1. Quei benifizj, che sono stati appiccati un pezzo fra le dita del donatore ec. non ci sono grati.


3) id: 8e1424964a7840ee89b5f3e25bbab60e)
Esempio: Malm.1. 8. Così Marte, che vede l'armi a un chiodo Tutte appiccate, malamente sbuffa.
184) Dizion. 4° Ed. .
SPORTELLINA.
Apri Voce completa

pag.682



1) id: 0a2b997de6964ccaa593805cd2c4e603)
Esempio: Gell. Sport. 4. 2. Egli è quel vecchio, che vien qualche volta in mercato con quella sportellina sotto, che pare un famiglio di grascia.


2) id: 9d8e850dcebc414d9884bc5e40dee903)
Esempio: Fir. nov. 5. 237. Lasciò stare l'orazioni, e attese a fornir d'empiere una sua sportellina.
185) Dizion. 4° Ed. .
VEGETATIVO
Apri Voce completa

pag.212



1) id: 9a3b2deb538d44cdaa75fcbcee14bfb6)
Esempio: Capr. Bott. 1. 13. Separerommi colla mia parte intellettiva ec. lasciando in se tutte l'altre mie potenzie, cioè la vegetativa, perchè tu viva.


2) id: 9ce6932673644b3d8a0a2d285b280e86)
Esempio: E Capr. Bott. 2. 14. Questa è la potenza vegetativa, la quale voi avete a comune colle piante.
186) Dizion. 4° Ed. .
RIMPINZARE
Apri Voce completa

pag.185



1) id: d15b7723c906478f800642cad3e2806c)
Esempio: Gell. Sport. 1. 2. Voi avete tutte, voi donne, questo maladetto mendo di voler sempre rimpinzar uno ammalato, e 'l più delle volte fate lor male.
187) Dizion. 4° Ed. .
ARCHITRAVE
Apri Voce completa

pag.249



1) id: 72621721780543698fdeef5ed0b7ca63)
Esempio: Capricc. Bott. Volendosi scusare d'un architrave, che egli aveva fatto sopra la loggia degl'Innocenti.
188) Dizion. 4° Ed. .
COMMUTATIVO
Apri Voce completa

pag.719



1) id: 02c7c657d02f46bd88d8ce2df78cf79d)
Esempio: Circ. Gell. Tu debbi avvertire, che la giustizia si divide primieramente in due parti, l'una delle quali si chiama distributiva, e l'altra commutativa.


2) id: a3081f6f0dfe426d94dcd93b8055a577)
Esempio: Buon. Fier. Intr. 5. 1. Virtù distributiva, Arte commutativa, Che al buon esser degli uomini intendete.
189) Dizion. 4° Ed. .
ARCOBALENO
Apri Voce completa

pag.250



1) id: d2f596c3d77e4f48885b862c51f5dd57)
Esempio: Capr. Bott. E dipoi colorirlo in quel modo, che il Sole fa l'aere grosso, e vaporoso, di che nasce l'arcobaleno.
190) Dizion. 4° Ed. .
INGEGNOSISSIMO
Apri Voce completa

pag.831



1) id: b436d06540034d7b9aa9ce5faee45acc)
Esempio: Circ. Gell. 5. 114. Parla pur sicuramente tutto quello, che tu vuoi, ingegnosissimo Ulisse; che nessuna cosa è più amica degli animi generosi, che la verità.
191) Dizion. 4° Ed. .
RINTOPPAMENTO
Apri Voce completa

pag.199



1) id: 6ed89a8b65504853b573a4b2ca765171)
Esempio: Gell. lett. 3. 163. A questo rintoppamento, e ripercotimento dell'onde di questo luogo assomigliando adunque il poeta lo urtarsi, e il percuotersi, che fanno ec. dice ec.
192) Dizion. 4° Ed. .
CICALARE.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: d59bfaf1d2aa4d6cb3066cccc7068dc4)
Esempio: Circ. Gell. La voglia del cicalare, ec. può in te tanto, che tu non desideri di tornar donna, ma solamente di riavere il favellare.


2) id: b758eb021c7b4313867f01c5fa0debdb)
Esempio: Cecch. Dot. 1. 1. Tu sai ben, Manno, che non fu mai mio Difetto il cicalar gli altrui segreti.


3) id: 64ee08feba7046439f7a63c9cfca7c14)
Esempio: Fir. Trin. 2. 6. Vattene in casa, che non ista bene, che noi siam vedute cicalare così su per gli usci delle fanciulle dabbene.
193) Dizion. 4° Ed. .
APPASSIONATO
Apri Voce completa

pag.227



1) id: bccaee084b62404986279fd1bf19048b)
Esempio: Circ. Gell. Fanno bene spesso, non solamente quello, che e' non debbono, ma quello che eglino, quando non sono appassionati, non vorrebbono aver fatto.
194) Dizion. 4° Ed. .
VALETUDINE, e VALITUDINE
Apri Voce completa

pag.189



1) id: ad9ec573c6e44873a6ef28df601d326b)
Esempio: Circ. Gell. 6. 145. Non troverai mai nessuno, che in quei (mali) del corpo chiami mai la febbre sanità, ne l'esser tisico buona valetudine.
195) Dizion. 4° Ed. .
PELACANE.
Apri Voce completa

pag.536



1) id: a5582694ce744b04995fa57c33f28673)
Esempio: Gell. Sport. 4. 2. Va con un lumicino in mano cercando a' maniscalchi di quelle punte de' chiovi, ch'e' tagliano, e poi le vende a' pelacani.
196) Dizion. 4° Ed. .
AGENTE.
Apri Voce completa

pag.85



1) id: 980a0b3152aa4bc9a41e5a9261af9066)
Esempio: Capr. Bott. Sì come cagione, senza la quale non si può fare, e come paziente, ma non come agente, e principale.


2) id: 65eeb5456d7b45e781e9599c3b3ca013)
Esempio: E Cas. lett. 90. Ha qualche pensiero di tenerti appresso a sua Maestà per qualche tempo suo agente.


3) id: 7a4a1c1e51314276b2dc096660294404)
Esempio: Cas. lett. 28. Se il mio agente ricorrerà a vostra Eccellenza, provvegga, che io non sia peggio degli altri suoi vassalli.
197) Dizion. 4° Ed. .
SOPPORTARE.
Apri Voce completa

pag.592



1) id: 6c723ebf868f46579265397ad4ee4d5c)
Esempio: Gell. Sport. 5. 4. Io l'ho bestemmiato mille volte, tanto mi son punto, e guasto le mani a cavarnela; oh pure e' sopporta la spesa.
198) Dizion. 4° Ed. .
RABBARUFFARE.
Apri Voce completa

pag.27



1) id: 662ade8b700b4238a6b33ab0fb74d860)
Esempio: Gell. lett. 3. lez. 8. 175. Come è verbigrazia lo accapigliarsi l'uno uomo con l'altro, per la qual cosa ei si rabbaruffa alcuna volta ancora insino i vestimenti.
199) Dizion. 4° Ed. .
SONTUOSAMENTE, e SUNTUOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.589



1) id: 726c3ed304a94c92af1bf71fb5845966)
Esempio: Capr. Bott. 5. 83. Non sono, se non le voglie immoderate, o della degnità, o del poter ben mangiare, e bere, e suntuosamente vestire.


2) id: 065fcae7ab4b47d2893ba40e4245e560)
Esempio: Lasc. Parent. 2. 6. A me basta acquistar per sempre la pastura della tavola sua; e sai, s'egli ordina suntuosamente!