Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 775 msec - Sono state trovate 25892 voci

La ricerca è stata rilevata in 104936 forme, per un totale di 77875 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
102104 2832 104936 forme
76212 1663 77875 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
220) Dizion. 4° Ed. .
TERRACCIA.
Apri Voce completa

pag.63



1) id: f05cbe534cf94152ac29d2498b5b37c8)
Esempio: Car. lett. 1. 115. Sono stato assediato in quella terraccia 12. giorni.


2) id: 410a9636fdc6430387176404989af7f6)
Esempio: E Car. lett. 116. Sono questa sera in una terraccia, son solo, non ho che fare, l'umor m'assassina (in questi due esempj è peggiorat. di Terra nel signific. del §. VIII.)
221) Dizion. 4° Ed. .
SENSAZIONE.
Apri Voce completa

pag.474



1) id: df4d896ca30247c8afeca4ae363fbd69)
Esempio: Circ. Gell. 7. 177. Tutti gli organi, ed i membri, ne i quali si fanno le sensazioni, bisogna, ch'e' sieno al tutto privi, e spogliati de' loro obietti.


2) id: 7f5de7925b424c7a83d5f4fd4e61eba1)
Esempio: E Gell. Lett. 2. Lez. 9. 186. Non si può fare il giudicio di sensazione alcuna nell'organo, e nello strumento stesso del suo senso.


3) id: 5ed5f70aa6504adab518befbe8a5e0e0)
Esempio: E Gell. Lett. 2. Lez. 9. 183. Ragguarda, e considera quali sien le cose, dalle quali è mosso primieramente esso senso, e fa la sensazione, e il giudicio.
222) Dizion. 4° Ed. .
SALSAPARIGLIA
Apri Voce completa

pag.306



1) id: 50af75b0b8734136a73dfdca89db1fff)
Esempio: Red. lett. 2. 102. Lodo l'uso della salsapariglia.


2) id: e1dc7133937e4b18bda7f472f7b6cc22)
Esempio: E Red. lett. appresso: Metto in considerazione, se in quella pollastra, con la quale si dee far bollire la salsapariglia, fosse bene il mettervi nel suo ventre o dell'orzo cotto, o del riso cotto.
223) Dizion. 4° Ed. .
UMIDETTO.
Apri Voce completa

pag.304



1) id: b82a140f035d4e63a6777e10edf809fa)
Esempio: Capr. Bott. 2. 24. Che vuole egli dire, che tu peni tanto a accendere cotesta esca? G. Io non so; io dubito, che ella non sia un poco umidetta.
224) Dizion. 4° Ed. .
SANAMENTE
Apri Voce completa

pag.314



1) id: e86cd3977fda43e1bfe84d293c9698cd)
Esempio: Circ. Gell. 5. 114. Io dubito, che tu non abbi renduto il poter discorrere sanamente, come tu hai fatto il favellare, a coloro, con chi i' ho parlato, come tu promettesti.
225) Dizion. 4° Ed. .
RESTAURATO.
Apri Voce completa

pag.114



1) id: 7c44bae0956c453b86979ac7bfd45ac5)
Esempio: Capr. Bott. 1. 16. Quando l'umido, o 'l caldo restaurato accidentalmente pel mangiare, e pel bere supera il naturale, egli non può fare le medesime operazioni, che il naturale.


2) id: 59c8c09a56fa4e729f3cf58577a02104)
Esempio: Buon. Fier. 1. 3. 2. Dove altre statue, ma restaurate Modernamente, e di frammenti varj Sono, e rimesse insieme.
226) Dizion. 4° Ed. .
VETRICE
Apri Voce completa

pag.255



1) id: 5ab627a7ec0d4432a50224ae154bc246)
Esempio: Capr. Bott. 1. 8. Ne puoi vedere la esperienza manifesta nelle piante, infra le quali quelle, che hanno l'umido aqueo, come sono salci, gatteri, vetrici, e simili, duran poco.
227) Dizion. 4° Ed. .
GENTILMENTE.
Apri Voce completa

pag.588



1) id: 043ee8abb53f45219ec0eafa51d7056e)
Esempio: Red. lett. 1. 41. Quest'è un'acqua gentilmente salata.


2) id: 64b0aa0239b04efea237a911ba47a0da)
Esempio: E Red. cons. 2. 32. Si irrori gentilmente con aceto di vino fortissimo.
228) Dizion. 4° Ed. .
NASUTISSIMO
Apri Voce completa

pag.321



1) id: 6aed18917b4040bcb8faa332738bd78e)
Esempio: Car. lett. 1. 16. Nasutissimo M. Gio. Francesco.


2) id: 4b2eaacac8ec45e083555d37fdb8b020)
Esempio: E Car. lett. 17. Che non sia vassallo, e tributario della nasevolissima nasaggine del nasutissimo nason vostro.
229) Dizion. 4° Ed. .
CRUDETTO
Apri Voce completa

pag.873



1) id: b92098d2ad8c455189ff14bcbf1fcbf0)
Esempio: Capr. Bott. 7. 132. Circa all'aria ec. sebbene ella pare a molti alquanto crudetta que' due mesi del cuor del verno tu potrai ec. difenderne.
230) Dizion. 4° Ed. .
GRUZZOLO
Apri Voce completa

pag.681



1) id: 72fd14783ff5433b843b692e5123011e)
Esempio: Gell. Sport. 4. 2. E credo, Polo, ch'egli abbia de' danari, che io ho conosciuti degli altri così fatti com'egli, e poi alla morte se n'è lor trovato qualche buon gruzzolo.


2) id: b38e55e2b7a54a48856f6dfef3b67913)
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 52. Così d'intorno a lor s'è fatto un gruzzolo, Mirando fiso qual nell'uovo istruzzolo.


3) id: b33f2c1da88a415596c45afc0f6c9408)
Esempio: Sen. ben. Varch. 7. 4. È egli dubbio nessuno, che uno schiavo insieme con tutto il suo peculio, e gruzzolo è del suo padrone?
231) Dizion. 4° Ed. .
FALCONETTO
Apri Voce completa

pag.333



1) id: 2ea889cc8cfd4b8fa3a806bb00196daa)
Esempio: Capr. Bott. 4. 75. Quella consonanzia, che si sente nella nostra lingua, è simile a un'armonía, o musica di tamburi, o per me' dire, d'archibusi, o di falconetti.
232) Dizion. 4° Ed. .
QUIETAMENTE.
Apri Voce completa

pag.21



1) id: 6904c17ca7454279af30e094af278cdf)
Esempio: Circ. Gell. 2. 38. E' si conosce molto più l'ingegno, e la prudenza degli uomini in sapersi accomodare a vivere quietamente in quello stato, dove e' si ritrovano, che non si fa nel mutarlo.


2) id: 6114bde1a4d040a0ae42c8c2c8545033)
Esempio: E Circ. Gell. 4. 105. I figluoli nostri, che son parte di noi, posson dipoi guidare più quietamente la vita loro.
233) Dizion. 4° Ed. .
BAGATTELLUZZA
Apri Voce completa

pag.366



1) id: 611a9c9bb237476f9d96922e1fe9ef15)
Esempio: Gal. difes. Capr. 130. E pur queste son minime bagattelluzze.
234) Dizion. 4° Ed. .
CASOLARACCIO.
Apri Voce completa

pag.584



1) id: ae70fe8569bc40e08063c4d78a16ad3a)
Esempio: Gell. Sport. prol. Ed è così detta da una sporta di danari, che un certo Ghirigoro de' Macci trovò già nel disfare un suo casolaraccio.
235) Dizion. 4° Ed. .
MESCHINELLO
Apri Voce completa

pag.219



1) id: de361278046a47f1bf750e5794786d35)
Esempio: Capr. Bott. 1. 11. Orsù meschinella a me, io posso oramai promettermi di non avere a aver mai riposo, nè contento alcuno in questo corpo, nè da giovane, nè da vecchio.


2) id: 6b2fe89bb4784692befe59ba7e2c63e4)
Esempio: Ciriff. Calv. 1. 9. Quivi lor vita solitaria, e strana Tennon più mesi queste meschinelle.
236) Dizion. 4° Ed. .
INTENZIONALMENTE
Apri Voce completa

pag.880



1) id: d266a60dea654cb68d96ebaac4c76635)
Esempio: Capr. Bott. 9. 186. Così come quello (il braccio) è in se, e propriamente un pezzo di legno, e intenzionalmente nella mente umana ec. è una misura.
237) Dizion. 4° Ed. .
PROFESSIONE
Apri Voce completa

pag.733



1) id: 78f90638c98c46028a882f0bb22480c0)
Esempio: Circ. Gell. 10. 231. Perchè di' tu, che io merito più di quelli di essere chiamato uomo? Ul. La professione, che tu mi di', che facesti, mentrechè tu eri uomo ec.


2) id: 5df0ddd8744e487584da425afa861231)
Esempio: Red. Vip. 1. 90. Vi sono scrittori solenni quasi in ogni professione, che vogliono a tutti i patti, che queste ciance sien vere.
238) Dizion. 4° Ed. .
SUDICICCIO
Apri Voce completa

pag.797



1) id: b55a0c1646fb45c2a62d947c576f7354)
Esempio: Gell. lett. 3. lez. 4. 94. Pare, che egli abbiano il più delle volte la barba unta, come si vede avere spesse volte i golosi, e atra, e sudiciccia per la qualità del luogo, e della piova brutta.
239) Dizion. 4° Ed. .
IMMODESTO
Apri Voce completa

pag.730



1) id: 956ffeeb85e548ea87497a3c46462c35)
Esempio: Capr. Bott. 4. 78. Aveva fatto un poema, che poteva simigliarsi veramente a un gran campo ripieno di molte erbacce, e mille altre cose ancora più immodeste, e più scostumate.