Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 699 msec - Sono state trovate 29478 voci

La ricerca è stata rilevata in 136099 forme, per un totale di 105202 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
132346 3753 136099 forme
102868 2334 105202 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 4° Ed. .
IMPENSATO
Apri Voce completa

pag.740



1) id: 43cfef5fba234e4ba9b3370da098624b)
Esempio: Fir. disc. an. 68. Stette buono spazio di tempo senza fare parola, essendo all'improvviso assalito da tanta impensata malignità.
181) Dizion. 4° Ed. .
DIBÁTTITO
Apri Voce completa

pag.94



1) id: 9eda4db5d5e8494f9d358c669101fafb)
Esempio: Fir. disc. an. 27. Mentre ec. stavano in questo dibattito, il Biondo tornò a mugliare una, o due volte.
182) Dizion. 4° Ed. .
CIUFFARE.
Apri Voce completa

pag.679



1) id: 298b5b90942a4f38b6a5e6de206e772f)
Esempio: Fir. disc. an. 46. Veggendo, che l'aquila già la voleva ciuffare, la pregò, ch'ella gli dovesse perdonare la vita.


2) id: b99d6048225b4cce978ad835e2206525)
Esempio: Pataff. 2. Non traligno, e stordito non la ciuffo.


3) id: bc41b10dc7cc430ea749890df628e9a4)
Esempio: Morg. 2. 46. Che per la gola il corrier tosto ciuffa.


4) id: e42dad740e9242ca87aa2f1b33c0f6b8)
Esempio: Bern. Orl. 2. 3. 57. Per la gola con man ne ciuffa due.
183) Dizion. 4° Ed. .
COVA
Apri Voce completa

pag.852



1) id: b0c5864abdb24928ae27fcc1459d39f6)
Esempio: Fir. disc. an. 7. È divenuta sede di arbori, e di viti, nidio di volpi, e cova di lupi.


2) id: 277cf650ab7d4c65b63404caf250f927)
Esempio: E Fir. disc. anim. 51. Si ponesse sopra l'albero, ch'era accanto alla cova delle serpe.


3) id: 0c38ede4c5c64d39bac0a1411018cc7f)
Esempio: Fir. As. 322. Già si preparava il matrimonial letto, il quale di cove di testuggine al modo antico maravigliosamente lavorato ec.
184) Dizion. 4° Ed. .
AMPLISSIMO.
Apri Voce completa

pag.167



1) id: 0ba6741a41204de19d318c3abba96a2b)
Esempio: Fir. disc. an. 17. Guadagnandosi per loro gli orrevoli gradi, e pe' loro figliuoli gran tesoro, e amplissimi stati.
185) Dizion. 4° Ed. .
CAPARBIETÀ, CAPARBIETADE, e CAPARBIETATE .
Apri Voce completa

pag.544



1) id: 7d367239d71a4bd3a848b017d35681fd)
Esempio: Fir. disc. an. Piuttosto vuoi rovinare colla caparbietà tua, che esaltarti col buon consiglio di chi ti vuol bene.
186) Dizion. 4° Ed. .
ONORANDO.
Apri Voce completa

pag.406



1) id: 2e301a67add6477cb7896ce96d1d0154)
Esempio: Fir. disc. an. 95. Ritrovato il suo padre, gli disse: padre mio onorando, io ti voglio manifestare un gran segreto.
187) Dizion. 4° Ed. .
BESTIACCIA
Apri Voce completa

pag.424



1) id: 0c62817568e7478683895bc46b954d26)
Esempio: Fir. As. 6. 187. Piacciavi adunque domani di sparare questa bestiaccia.


2) id: ded75d4bf6644562ab1ad24bac72f75b)
Esempio: E Ber. rim. Donde diavol cavò quest'animale Quella bestiaccia?


3) id: 01fcd58f4a6d4984993e872f43ae2a9a)
Esempio: Bern. Orl. 1. 2. 51. Che quanto 'l sol circonda, e 'l mare abbraccia, Non si trova di lui maggior bestiaccia.
188) Dizion. 4° Ed. .
AFFRITTELLATO.
Apri Voce completa

pag.82



1) id: 722005d85c1445fa8b50700db00d2657)
Esempio: Fir. Luc. 4. 1. Aveva la serva, che sapeva far l'uova affrittellate.
189) Dizion. 4° Ed. .
COCCOLONE, e COCCOLONI
Apri Voce completa

pag.686



1) id: 031e0f0b0f704db9a698c9700973e7b7)
Esempio: Fir. disc. an. 50. Gli ordinò, che ogni dì gliene montasse addosso certa quantità, quando egli si metteva coccoloni nell'acqua.
190) Dizion. 4° Ed. .
SANTERELLO, e SANTARELLO
Apri Voce completa

pag.319



1) id: 3b002c5e11954f27a045d49cffaf89d3)
Esempio: Fir. nov. 7. 261. Era tenuto per un cotal santerello.


2) id: 2d99dbf663f24a3093a971d50f7d48e7)
Esempio: Varch. Suoc. 2. 1. Benchè non pensi a mal nessuno nè di lui, nè di lei, che è come una santarella.


3) id: 94cde35c83254c3a9bb1b61bbdf994db)
Esempio: Segr. Fior. Cliz. 2. 3. E' non si può ire a altri, che a fra Timoteo, ch'è nostro confessore di casa, ed è santarello.
191) Dizion. 4° Ed. .
INABILITÀ, INABILITADE, e INABILITATE
Apri Voce completa

pag.759



1) id: 63f2c198436040aea2c8584e3d242486)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 399. Così per inabilità del ricevente fu il presente gittato via.


2) id: a24866720ed74fe9b334328d581dcd79)
Esempio: Red. lett. 2. 16. Dirò solo, che ancor io mi son qualche poco dilettato di questa virtù, ancorchè non abbia potuto per la mia inabilità farvi profitto alcuno.
192) Dizion. 4° Ed. .
ACCAREZZARE.
Apri Voce completa

pag.24



1) id: f64b05d9791a4c9dabc6474834dc6ecd)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. Basta loro per essere accarezzate, e anche per esser tenute belle.
193) Dizion. 4° Ed. .
BALDANZOSETTO
Apri Voce completa

pag.371



1) id: 92cdf8700054492cb9bc2e8657cfa6ce)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 338. Allora la Selvaggia, piuttosto un poco baldanzosetta che no, rispose.
194) Dizion. 4° Ed. .
AL DIRIMPETTO.
Apri Voce completa

pag.113



1) id: 56ad96ba0e164deb9a2fd95ac0edb264)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. Invitarongli a sedere sur una panca, che era loro al dirimpetto.
195) Dizion. 4° Ed. .
TRITO.
Apri Voce completa

pag.161



1) id: d780201066d34d97bb3075df0185b60f)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 376. Mandano a cuocere il trito cibo alla pentola dello stomaco.


2) id: d5a21070e13848e1a3c197d60b9012c0)
Esempio: Salvin. disc. 1. 100. Non vi ha cosa più trita, nè più frequente presso i santi Padri ec. che il chiamare l'instituto del vivere Cristiano, e massime il più stretto, e il più ritirato, quale si era quello de' monaci, col nome di filosofia Cristiana.


3) id: c6b39d606ca24a7fa786a9dbc3206db8)
Esempio: Bocc. nov. 77. 14. Videro lo scolare fare su per la neve una carola trita al suon d'un batter di denti.
196) Dizion. 4° Ed. .
COVATO
Apri Voce completa

pag.853



1) id: 3e201958ee554ba48262f6bfbe315e8e)
Esempio: Fir. Trin. 4. 2. Senza che 'l Dormi ha le donna covate.
197) Dizion. 4° Ed. .
SPASSEGGIARE
Apri Voce completa

pag.641



1) id: 766d561173834a809540456014849a97)
Esempio: Fir. Trin. 5. 7. Sta, è ei quello, che spasseggia?
198) Dizion. 4° Ed. .
TRADITORESCAMENTE
Apri Voce completa

pag.118



1) id: 6846a3bcc9a04d50b88bb25122981827)
Esempio: Borgh. Fir. disf. 262. Fangli da Totila traditorescamente ammazzare.
199) Dizion. 4° Ed. .
COVO
Apri Voce completa

pag.853



1) id: 0fd8d7adc6e84c9dba71fccb921e3533)
Esempio: Fir. Trin. 2. 5. Ben trovò costui la Purella a covo.


2) id: 42c16d019ac54aaaa951ed95d3dfd4a5)
Esempio: Cecch. Servig. 2. 4. Ma ecco appunto quà 'l suo consigliero, Che me lo saperrà insegnare a covo.