Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 511 msec - Sono state trovate 27622 voci

La ricerca è stata rilevata in 113185 forme, per un totale di 84222 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
109755 3430 113185 forme
82133 2089 84222 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
A RIPENTAGLIO
Apri Voce completa

pag.259



1) id: 159a46bcd66a46458e7273194687bd52)
Esempio: Salv. Granch. 2. 2. Io la voglio ingaggiar seco, e mettermi A ripentaglio, s'io la vinco, bene Sta.
121) Dizion. 4° Ed. .
TETTUCCIO.
Apri Voce completa

pag.75



1) id: 2449be29d97c427bacb72c48c836b494)
Esempio: Salv. Granch. 2. 2. E quivi inerpicando su per quello Melarancio, salire in sul tettuccio Della vostra anticamera.
122) Dizion. 4° Ed. .
ESTERNO.
Apri Voce completa

pag.318



1) id: 39b23bec352b441ebe3f2833be9c56af)
Esempio: Salv. dial. amic. 52. Gli amici non s'aman per se medesimi, ma per cagione esterna.


2) id: 84600a8fd7e740709bb645d8838baef8)
Esempio: E Red. lett. 1. 140. Due altri de' medesimi lombrichetti erano acquattati dentro a' polmoni medesimi, penetrativi per uno di quegli esterni, e larghi forami.
123) Dizion. 4° Ed. .
RIMBROTTOLO
Apri Voce completa

pag.177



1) id: 8361cceec94340b587aa501abe89d041)
Esempio: Salv. Granch. 1. 1. Tante fregagioni, tante Moine, tanti Rimbrottoli, tanti Rimproveri glien ebbi a fare.
124) Dizion. 4° Ed. .
CHIASSUOLO.
Apri Voce completa

pag.644



1) id: 7c1fd8ea2c8c4a5fbc8c29c8c7371250)
Esempio: Salv. Spin. 1. 1. Divise, come vedete, solamente da quel chiassuolo, che appena è largo due braccia, e mezzo.


2) id: 57668f872fa148ae819a814b72c6bca9)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 9. Facea riscontro un certo andron mal chiaro Dipinto di grottesche da chiassuoli.
125) Dizion. 4° Ed. .
VOLGARIZZATORE
Apri Voce completa

pag.321



1) id: 78b10b3bfae84c41bb03b6fb2272393d)
Esempio: Salv. Avvert. 1. 2. 12. È tutto pieno d'antiche voci, e parlari ec. che paion fabbricati dal volgarizzatore.


2) id: 6d1558d83f834b72aab80edc060d385f)
Esempio: Red. annot. Ditir. 3. L'antico volgarizzator Fiorentino delle Pistole d'Ovidio nel prologo dell'Epistola di Fedra a Ipolito.
126) Dizion. 4° Ed. .
CONTINOVANZA
Apri Voce completa

pag.789



1) id: 7f933aff3ac64529b503fd5e9529a408)
Esempio: Salv. Oraz. Quel suo ineffabile, ed inestimabil guadagno ec. con tanta continovanza raccolto aveva.
127) Dizion. 4° Ed. .
CAGLIARE.
Apri Voce completa

pag.501



1) id: e8d794a9b10044a4a6cbc02c9864aa06)
Esempio: Salv. Spin. 5. 9. Costui potrebbe avere auto più ventura, che senno, e' caglia molto alla prima!
128) Dizion. 4° Ed. .
ADDOPPIO.
Apri Voce completa

pag.57



1) id: a756c98cd52e4a85859efc8640b39212)
Esempio: Salv. Spin. 3. 3. O questo sì sarà un lavoro addoppio di que' fini (cioè inganno fatto ad ambe le parti)
129) Dizion. 4° Ed. .
DUELLANTE
Apri Voce completa

pag.256



1) id: a7daaa0c21f949ac8cac35629953a130)
Esempio: Salv. Granch. 3. 1. Che prode duellante! S'affaccia per la via, pensa quello, Ch'e' farà poi in campo!
130) Dizion. 4° Ed. .
DRAGHINASSA
Apri Voce completa

pag.251



1) id: 6908bdfbe1b14432bdcd05ae032b7c69)
Esempio: Salv. Spin. 3. 1. Ma volete vo' dir, che allo scuro, e colla mia draghinassa io mi fossi mosso una spanna?
131) Dizion. 4° Ed. .
SPANTATO.
Apri Voce completa

pag.634



1) id: 8537294f5c7e46a0a1e31c46cb0be1b4)
Esempio: Salv. Spin. 5. 1. E' si vedeva, che egli stava spantato, avendomi veduto sopraggiugnere allo 'mprovviso quivi per lui.
132) Dizion. 4° Ed. .
LEGITTIMAZIONE, e LEGITTIMAGIONE.
Apri Voce completa

pag.43



1) id: a7891ec496324907b9397b4804c2e797)
Esempio: Salv. Spin. 1. 1. Gli sono eziandío dinanzi a' giudici entrati mallevadori Per la verità, e legittimazione della sua persona.
133) Dizion. 4° Ed. .
INCAPARE
Apri Voce completa

pag.768



1) id: 67152a3e727f4492951610f298aee41f)
Esempio: Salv. Granch. 3. 8. Sonsi incapati, Ch'ella sia di Fortunio, e che Fortunio Ve l'abbia lasciata ei.


2) id: dcff0d8d5c10482da7c19da3ccf33b85)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 3. 106. Ed io, che per un certo mio costume, Me la sono incapata ec.


3) id: 3066d0e445d5493998a3fa8e9ddd37cf)
Esempio: Ambr. Cof. 5. 2. Io non credo, che al mondo sia possibile Trovar un animal tanto caparbio, Quanto è la donna, quando elle si incapano Di voler fare una cosa.
134) Dizion. 4° Ed. .
INNAMORAZZARE
Apri Voce completa

pag.845



1) id: 5da60226f80a4b6aa1c5a8fa4d2a7db4)
Esempio: Salv. Granch. 1. 1. Cominciò, non so in che modo, A intabaccarsi, e ad innamorazzarsi D'una fanciulla.
135) Dizion. 4° Ed. .
PARENTESI
Apri Voce completa

pag.490



1) id: 4fa495bd1f7848e3b439a85bce6669e6)
Esempio: Salv. Avvert. 1. 3. 4. 23. Ciò sono spezialmente quelli interponimenti, che i Latini anch'egli con istraniero nome soglion chiamar parentesi.


2) id: c55fd605790c45eca5c6f51bc85f68de)
Esempio: E Salv. Avvert. appresso: I molti brevi (favellari) come, dirò così, sallo Iddio ec. tra i due segni della parentesi non si deono racchiudere, ma sien loro assai le due virgole.


3) id: b5a473d97384481792a1c9ff68ceaf8e)
Esempio: Buon. Fier. 3. 2. 9. Ormai lascialo andar quel fuseragnolo, E più non dire, ma fa' quì parentesi.
136) Dizion. 4° Ed. .
SOPRUSO
Apri Voce completa

pag.605



1) id: 333cea9fae394ba4911cdb77be2a137f)
Esempio: Salv. Spin. 5. 6. S'io fossi provvisto, come se' tu, tu non saresti uomo per farmi questi soprusi.
137) Dizion. 4° Ed. .
PERPETUANZA
Apri Voce completa

pag.574



1) id: fa595836ddb04e76903e1eecd50d9c8d)
Esempio: Salv. Granch. 3. 2. Affinchè questa notte divenendone Perpetua, Con la sua perpetuanza Venga a perpetuar perpetuamente Il mio bene.
138) Dizion. 4° Ed. .
SACCAIA
Apri Voce completa

pag.288



1) id: e37eb097a78f4715ae253b60b666659d)
Esempio: Salv. Granch. 2. 5. Ho più saccaie, e più bossoletti, E più alberelli, che non ebbe mai Cantambanco.
139) Dizion. 4° Ed. .
GRIMALDELLO
Apri Voce completa

pag.675



1) id: 1dee2bd539be4023babe0acd29b4234c)
Esempio: Salv. Granch. 1. 4. Il quale armario O con un grimaldello, o con altro Strumento s'aprirrà a ogni modo.


2) id: c94a47a408d3428887ea6cd2faa9b475)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 11. Se voi non foste voi, Rincarerebber molto i grimaldelli.