Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 599 msec - Sono state trovate 19777 voci

La ricerca è stata rilevata in 86096 forme, per un totale di 66319 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
86096 0 86096 forme
66319 0 66319 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
400) Dizion. 5° Ed. .
INCULTISSIMO e INCOLTISSIMO.
Apri Voce completa

pag.534



1) id: 47fa1a5e98cb4841b1b36cc8125e0ff5)
Esempio: Tass. Lett. 1, 196: In quanto a le parole, la scrittura è incultissima, ed anco forse alquanto inordinata.
401) Dizion. 5° Ed. .
ATTEGGIANTE.
Apri Voce completa

pag.816



1) id: 8705f47c449a4935a0a197a616051b21)
Esempio: Magal. Lett. At. 209: Figure morte, moventisi ed atteggianti al pari delle vive, senza potersene indovinare il come.
402) Dizion. 5° Ed. .
ESPRESSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.328



1) id: e6cad3f4056a4d6b8dfe7c97c2d261d3)
Esempio: Tass. Lett. 1, 92: Ed abbiate per certissimo ch'io gli abbia mandati, s'io non iscrivessi espressamente in contrario.


2) id: 48c6317124804a0e9845a7e6a5040413)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 6: Espressamente si vede che cerca di fare, ec.


3) id: 93eb271ea990443781bc4a0fc9b6f160)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 318: Item la detta Testatore vietò espressamente e non volle, ec.


4) id: 50ee350e127045a898ebdd7469e165af)
Esempio: Red. Esp. Insett. 65: Dove espressamente fa una galante ed ingegnosa digressione a tale effetto.


5) id: 85432ade8d9d495f98fc77223708fc59)
Esempio: Red. Lett. 2, 345: La serenissima Granduchessa.... ha comandato espressamente a me, che in suo nome le scriva.


6) id: 54bc577c1081432581491d8b8457dc55)
Esempio: Bellin. Disc. Anat. 1, 260: Vuole e ordina ed espressamente loro comanda e gli sforza che essi lo facciano avvisato quando si stancano dal lavoro.


7) id: 4a673f62bc154671be9535919bc9de44)
Esempio: Brev. Calz. Prat. 15: E qualunque di Prato,... il quale si vedesse espressamente fare la detta arte, ed elli cessasse di giurare al detto Brieve,... sia divietato e rimosso.


8) id: 8fa727417f9248158bfb9017bd6bfb2e)
Esempio: Leopard. Pros. 2, 122: Sottoposto [qualunque innocente].... al supplizio di udire prose senza fine, o versi a migliaia, non più sotto scusa di volersene intendere il suo giudizio,... ma solo ed espressamente per dar piacere all'autore.
403) Dizion. 5° Ed. .
ENTRATA.
Apri Voce completa

pag.148



1) id: fb9070e8eecd484bbdbed2055f121f91)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 138: Felice è la entrata di quello che viene, ed è ricevuto per amico.


2) id: 0084f41687374cfdae2ff3ecc63c15f5)
Esempio: Tass. Lett. 1, 155: Tra le parti quantitative de la tragedia, quella che si chiama prologo.... è la prima in ordine, ed è inanzi a l'entrata del coro.


3) id: be4061ea138d4bc7b32c99d9b5e05658)
Esempio: Mazz. Lett. 1, 13: Delle vostre ricchezze e entrate fare limosine con vostra mano.


4) id: 6a7b3805999948d9a2a1c5e37f05238f)
Definiz: § VII. Ed altresì figuratam., si disse per Via, Modo, Destro, Comodità, o simili, di fare checchessia. –


5) id: a69d9155ad9c4d5d90419ef77f8af83c)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 423: Questa per avvisarvi dell'entrata di questi Signori, che oggi a ore 21 entrorono in Firenze.


6) id: 431a9a22686d4af3adcedd5810d8e3ca)
Esempio: Martin. F. Tratt. Archit. 274: I quali [torroni] coprano e difendano le porte ed entrate, siccome la figura.


7) id: dab47ebf1f214644aac27ecdc881f84c)
Esempio: Bocc. Decam. 2, 45: Il quale messo s'era in prestare a' Baroni sopra castella ed altre loro entrate.


8) id: a4da1309055a43039b647de6e5c77309)
Esempio: E Soder. Agric. appr.: I coperti per le case di villa si faranno avendo rispetto all'entrate ed agli animali.


9) id: d514c93e21a2463aa91940ced3205150)
Definiz: § XIV. E in particolare si disse di mese, per Principio di esso; ed altresì per Prima metà: e spesso in correlazione con Uscita. –


10) id: 41d39c972ccf433490a9d46aa41e783d)
Esempio: Not. Malm. 2, 552: I cassieri, ed ogni altro che tenga libri d'entrata o uscita, mettono a entrata, quando ànno ricevuto il denaro.


11) id: 3bc38e431e7348818874f5f98412f1be)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3bc38e431e7348818874f5f98412f1be


12) id: 4412a05e290842f088098561845b7e75)
Esempio: Red. Lett. 3, 183: Una di queste religiose privando volontariamente sè medesima di ogni suo comodo temporale, e d'ogni sua entrata, fa la elemosina di scudi secento.


13) id: bf375afc6eee4a61a8c51c7f60388153)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: bf375afc6eee4a61a8c51c7f60388153


14) id: 61f006ade2e94529884928af2b93945a)
Esempio: Stat. Part. Guelf. 18: E catuni due mesi.... leggere tutte entrate ed uscite le quali al tempo di quelli Capitani avrà avuto;... e la somma di cotale entrate ed uscite scrivere, e per lo notaio de la detta Parte scrivere fare, nel libro de l'entrata e de l'uscita del detto notaio.


15) id: 0e55e53284f3449c94e219e9ec87a676)
Esempio: Tass. Dial. 1, 381: Dee il padre di famiglia, che la sua facoltà desidera di conservare, saper minutamente la quantità e la qualità de l'entrate sue, ed anco de le spese ch'egli per sostener onorevolmente la sua famiglia è costretto di fare; ed agguagliando le ragioni de le rendite con quella de le spese, fare in modo che sempre la spesa sia minore, ed abbia quella proporzion con l'entrata, c'ha il quattro con l'otto, o almeno co 'l sei.


16) id: 76392d473d1a48a483dee436cb29bf82)
Esempio: Bocc. Lett. 60: Io mi ricordo, spesse volte, e molto più agevolmente, e a Sommo Pontefice e a Carlo Cesare e a molti principi del mondo avere avuta l'entrata.


17) id: a09a4594b2a24e3dab3633f51f4036bb)
Definiz: § XL. Mettere a entrata, Porre a entrata, Scrivere, a entrata, vale Registrare fra le rendite e fra' guadagni: ed anche si disse Scrivere entrata di checchessia. –


18) id: 61111a2b48f7420faed34e4c29feedac)
Definiz: § XVI. Entrata figuratam., si riferisce ad ufficio, carica, dignità: e vale Il prenderne possesso, L'assumerlo; e propriamente con qualche solennità o cerimonia. Ed anche semplicemente Cominciamento, Principio. –


19) id: 08d27c402aac4b51955c91d6d3498c11)
Definiz: § XXVI. E per Ciò che lo Stato, il Comune, il Principe, ritrae dalle imposizioni, tributi, gabelle. Ed altresì Rendita del patrimonio d'una pubblica istituzione od ente morale. –


20) id: 679152c048254bf0a57fdc1f6df6f2db)
Esempio: Vill. M. 547: Tenendo quello di Bologna il castello della Sambuca, ch'era del contado di Pistoia, ed era la chiave di dare l'entrata e l'uscita per li paesi.


21) id: 753a85e691c940e69af4dedfa677e278)
Esempio: Pucc. A. Guerr. Pis. 1, 21: Il franco Capitan sanza dimoro Intorno intorno a Pecciole s'affolta, Guardando notte e dì perch'a costoro, Ed ad ogni altro sia l'entrata tolta.


22) id: c4fe60abb2ee49cd9fb1410b61d4b14d)
Esempio: Tass. Gerus. 16, 50: Prendergli cerca allor la destra o 'l manto, Supplichevole in atto, ed ei s'arretra. Resiste e vince: e in lui trova impedita Amor l'entrata, il lacrimar l'uscita.


23) id: 91d7f2353b6b468fa77b7337399ba734)
Esempio: Legg. Tosc. 1, 219: Per suo salario se gli assegnerà scudi 200,... e di più la participazione del solito dritto per lira di quelle somme che per sua diligenza si riscuoteranno ed anderanno ad entrata.


24) id: 84e5ae75816a4164b616766b56430cc0)
Esempio: Bart. C. Archit. Albert. 298: Infra questi gradi si faranno, scompartite in volta, parte certe entrate per andar nella piazza, e parte certe scale per salire ad alto:... le quali entrate e scale saranno tante e tanto grandi, quanto parrà che ricerchi la grandezza del Teatro. Ma di queste entrate ne saranno sette principali, che saranno addiritte al centro ed espedite per tutto; ed ugualmente lontana l'una dall'altra: e di queste ancora ce ne sarà una più larga che l'altra, la quale verrà nel mezo del mezo cerchio, e la quale io chiamo entrata maestra; conciosia che per essa passa la via maestra; un'altra poi ne sarà nella testa del mezo cerchio da man ritta, ed un'altra nell'altra testa da mano stanca a ricontrole; ed infra queste poi e la entrata maestra saranno scompartite quattro altre entrate, due da ogni banda (il lat. ha itiones).


25) id: d2e8ac52ec5f4855844a9839017f64ba)
Esempio: Magal. Lett. scient. 194: Guardate i libri delle vostre dogane: vedete quello che viene a entrata, degl'incensi che spedite per Anzio o per Brindis per commissione di mercanti idolatri: vedete quello che spedite per le medesime piazze per commissione di mercanti cristiani; e sommate.


26) id: 0c93230901ee484a9c05a9bd827f70a5)
Esempio: Not. Malm. 2, 552: I cassieri, ed ogni altro che tenga libri d'entrata e uscita, mettono a entrata quando ànno ricevuto il denaro: e da questo noi intendiamo: tien per certo o ha già per ricevuta quella tal cosa.


27) id: 61aaae9910a848419e84afb7b895bc8a)
Esempio: Legg. Tosc. 10, 206: E volendo Sua Altezza Reale che il Commissario alla fine di ogni anno li presenti le dimostrazioni dell'entrata ed uscita, e dello stato attivo e passivo di quel patrimonio, tali dimostrazioni dovranno prima passarsi alla Congregazione.


28) id: 0fcdc94ae4254cdda6a0ae668ac7769c)
Esempio: Collaz. SS. PP. 145 t.: Questa è la prima entrata della dottrina attuale; però che tutta la fatica dello omo istà nella bocca sua, ed acciò che tu con attento cuore, e quasi colla bocca chiusa, ricevi le istituzioni e le sentenzie di tutti i padri.


29) id: 38760167b609433ab6e116a47c302287)
Esempio: Segner. Guerr. Fiandr. volg. 43: Ora perchè il Bossù.... aveva amministrato il comando universal dell'esercito,... ed allora con titolo di maggiorduomo governava la corte dell'Arciduca, parve all'Oranges la sua morte opportuna per allettare a sè altri con le proferte e dell'entrate e degli onori di lui.


30) id: a242885fab7e4c8b9a2027e4d6758277)
Esempio: Cellin. Vit. 479: Il qual podere io non lo volsi vedere, perchè.... egli me lo vendeva per entrata; la quale il detto mi aveva dato in nota di tante moggia di grano, e di vino, olio e biade e marroni, e vantaggi; i quali io facevo il mio conto, che al tempo che noi eravamo, le dette robe valevano molto più di cento scudi d'oro in oro, ed io gli davo secento cinquanta scudi, contando le gabelle.


31) id: 7d320eacff81439fbbc45c6e679ff8a4)
Esempio: Soder. Agric. 167: Hanno.... le case bene ordinate nel mezzo e nella loro più bella parte alcuni luoghi, nei quali rispondono e riescono tutti gli altri. Questi, nella parte di sotto, si chiamano volgarmente entrate, ed in quella di sopra, sale. Sono come luoghi pubblici, e l'entrate servono per luoghi ove stiano quelli che aspettano che il padrone esca di casa per salutarlo e per negoziare, e sono la prima parte che si offerisce oltre alle logge a chi entra in casa.


32) id: 9765559d9fb341178ac9fd9755e86e84)
Esempio: But. Comm. Dant. 2, 206: Al quale (all'uomo), quando sta di lunge, pare la entrata e la penitenzia strettissima come una fessura; ma quando s'approssima ad essa co la volontà, quello che prima li parea malagevile li pare agevile, e così la fessura li diventa porta; cioè la strettezza li pare largura. E questo è quanto al luogo unde s'entra; ma la porta che tiene chiusa questa intrata significa lo malo amore de le cose mondane, che ci tiene la entrata de la penitenzia, che non ci lassa intrare ad essa ed in essa.
404) Dizion. 5° Ed. .
ARCIELOQUENTISSIMO.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: 5d6b8ec48e0e44718d8ac0dd6feb42ee)
Esempio: Red. Lett. 1, 133: Hanno ognun di loro fatto un ingresso con una orazione superbissima, latinissima ed arcieloquentissima.
405) Dizion. 5° Ed. .
GIOVANINO.
Apri Voce completa

pag.260



1) id: 322ea4f58e5c4e849ef687a1a5b05631)
Esempio: Sassett. Lett. 52: Afferma sè essere molto migliore facultà e più giovanino ed a spasimare, onde che ec.
406) Dizion. 5° Ed. .
MALAVOGLIA, che più comunemente si scrive in modo disgiunto MALA VOGLIA
Apri Voce completa

pag.698



1) id: 80d7e633b88f44a6ab919aa40369658b)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 45: Avvisoti come Soldo giunse qui a' dì 15 del passato, ed era di malavoglia.
407) Dizion. 5° Ed. .
INCORDAMENTO.
Apri Voce completa

pag.506



1) id: 0f5957f9ad9a4fe0acc6c9310f3d9155)
Esempio: Red. Lett. 2, 150: Aveva la Serenissima travagliato alcuni giorni con una fastidiosa infreddatura ed incordamento di collo.
408) Dizion. 5° Ed. .
ARTIGIANO.
Apri Voce completa

pag.729



1) id: 3c6560a5da744a7eb99655a1fe13520d)
Esempio: Magal. Lett. fam. 2, 150: Mance esterne e domestiche, regali di monache e di comari, conti ed artigiani.
409) Dizion. 5° Ed. .
INCARCERATO.
Apri Voce completa

pag.398



1) id: d6539532a8544cf4aad6dfb37b1ab44e)
Esempio: S. Bern. Lett. F. 26: Veramente rinchiuso ed incarcerato è colui il quale non è libero in Dio.
410) Dizion. 5° Ed. .
IPERBOLICO.
Apri Voce completa

pag.1221



1) id: 3a5e07aef00340e69890a82bd75adb20)
Esempio: Tass. Lett. 1, 79: La grandezza de l'affetto e l'uso e l'adulazione amorosa ricercano parole smoderate ed iperbolice.


2) id: 60d4750fd5654cc1af2324d3fc920ad4)
Esempio: Taglin. Lett. filos. 227: Il solido iperbolico del Torricelli, prolungato in infinito, uguale si dimostra ad un solido finito.


3) id: 6b0618ddb0f3431881df5596588d2a85)
Esempio: E Grand. Instit. Con. 117: È manifesto che tutto lo spazio frapposto tra la curva iperbolica e i suoi asintoti, ed infinitamente prolungato, è d'infinita grandezza.


4) id: 3bb0e9dad56c42a281ba8a6d6317825a)
Esempio: Riccat. I. Op. 1, 115: Lo che non dovrebbe intervenire, attesa la natura delle curve logaritmica ed iperbolica già descritte, se non se dopo aver compiuto un viaggio infinito.
411) Dizion. 5° Ed. .
EMBROCCA e EMBROCA.
Apri Voce completa

pag.111



1) id: 0b34bb200fe94ccc98db5a97f69b007e)
Esempio: E Benciv. Mes. 131: Le cose che si debbano usare di fuori sono unzioni ed impiastri ed embrocche ed evaporazioni.
412) Dizion. 5° Ed. .
BOCCATO.
Apri Voce completa

pag.212



1) id: 19630e2ac32f45b297a4fff4652907fa)
Esempio: Bern. Mogliazz. 189: Ed è boccata bene, ed è barbuta, E 'l capo ha grosso, ed anche è ben canuta.
413) Dizion. 5° Ed. .
CAPRICCETTO
Apri Voce completa

pag.548



1) id: eb2461f9742d491a92df43a41014cdb6)
Definiz: § I. Dicesi di Piccoli amori ed incostanti, ed anche della Persona siffattamente amata.


2) id: 51e062a220e14cecb04932349a37929e)
Definiz: § II. Ed è anche un Certo atto e portamento della persona della donna, tra libero e fantastico, che talora le aggiunge grazia e vaghezza.
414) Dizion. 5° Ed. .
ABITATORE.
Apri Voce completa

pag.60



1) id: c94de89fcfe143b4af24a44010084b9c)
Definiz: § II. Ed eziandio degli enti incorporei.


2) id: d89f2facb21f4d68ac74060758d4d959)
Definiz: § III. Ed anche delle cose inanimate. −
415) Dizion. 5° Ed. .
EUMENIDI, ed anche si disse EUMENIDE.
Apri Voce completa

pag.429

416) Dizion. 5° Ed. .
INFERMITÀ, ed anche INFERMITADE e INFERMITATE.
Apri Voce completa

pag.682



2) id: ff4eefd5eac94202bb44eb52f3724638)
Definiz: § II. Figuratam., riferito all'anima ed allo stato morale di essa. –


3) id: 6ede41dde30043849d0072cace2c4be1)
Esempio: Tass. Lett. 3, 39: Questi ultimi quattro anni mi s'accrebbero nuove infermità.


4) id: ce73f30e4ae944b1ac5bcd17d7d32569)
Esempio: E Belc. F. Pros. 2, 102: Ed essendo molto antico, e venendo in infermità, ed essendo già molto aggravato, intanto che quasi avea perduto il parlare, piacque a Dio di rendergli la favella.


5) id: 3ea3e15302ec44d794161e7d8bf2be27)
Esempio: S. Antonin. Lett. 199: A Lorenzo per accrescimento di merito fu data per molto tempo infermità in una gamba.


6) id: 0959259d325a468c9c982da83e897839)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. 53: E però dissi e dico: mercè di voi stessi, non vi piaccia la vostra infermitate; chè malattia che piace, è disperata.


7) id: c0019e8778474044ae2aee3d806d2c22)
Definiz: § IV. Cadere in infermità o Cascare in infermità, Venire, in infermità, ed altresì Prendere infermità, vale Infermare, Ammalarsi; detto, per similit., anche di vegetali. –


8) id: 7bf59be5b6d84e5491127a070db4a6ff)
Esempio: S. Bern. Contempl. 38: O Signor mio dolce o buono padre, come tu se' denudato, che vesti li nudi? come se' tu legato, che li legati dalla dimonia e dalle infermità sì liberi ed assolvi?


9) id: 9ad9a2a7e9054751bf9c8c0e7c56b438)
Esempio: Bandell. Novell. 2, 9: Io credo.... che voi senza dubbio sappiate come naturalmente tutti gli uomini sono inclinatissimi ad amare: sia questo o vertù o vizio, questa inclinazione è una infermità che a nessuno perdona, ed a tutti nuoce.
417) Dizion. 5° Ed. .
IRRISOLUTAMENTE e IRRESOLUTAMENTE, ed anche INRISOLUTAMENTE.
Apri Voce completa

pag.1255



2) id: 56645fe362c8493b9d7c95040051884e)
Definiz: Avverb. In modo irrisoluto, Con irrisolutezza, Con titubanza, ed altresì Senza determinato proposito. –


3) id: 3489217b2e4f44abb1845282eb9f3aad)
Esempio: Gell. Porz. Disput. volg. 114: Ho voluto replicar più e più volte così prolissamente queste cose..., non mi essendo ancora ascosto quanto elle sieno state trattate inrisolutamente ed oscuramente da molti.


4) id: 25ff4d38eef04f73b407f6a13c918ada)
Esempio: Tass. Lett. 1, 173: Conosco, e conobbi anco quando le scrissi la prima lettera, che s'altre volte fui richiesto e rifiutai, ora si conviene il richiedere; e che non posso venire a questo, se non vengo risoluto; nè ad alcun altro avrei scritto così irresolutamente.
418) Dizion. 5° Ed. .
CHIUSAMENTE
Apri Voce completa

pag.872



1) id: 23625db6d8034c4ea91ff6cdbd4d9e78)
Definiz: Avverb. Nascostamente, Celatamente; ed anche Furtivamente. –
419) Dizion. 5° Ed. .
MULINAIA, ed anche MULINARA e MOLINARA.
Apri Voce completa

pag.645



2) id: b85c6251b2424bf090bae77049e1268d)
Esempio: Cas. Lett. Sor. 237: Mentre ch'io vi scrivo, il Lavino, cum stabulis armenta trahens, ha menato via l'oche alla mulinara.