Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 499 msec - Sono state trovate 9378 voci

La ricerca è stata rilevata in 31965 forme, per un totale di 22575 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
31930 35 31965 forme
22552 23 22575 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
60) Dizion. 1° Ed. .
CURSORE
Apri Voce completa

pag.244



1) id: cd11dd57e14745aab25dbc89cfc89d62)
Esempio: Petr. cap. 2. Turbo d'amanti, e miseri cursori.
61) Dizion. 1° Ed. .
RIMBOSCARE
Apri Voce completa

pag.712



1) id: 52ad969026bd4fb7ae5c947ac7536286)
Esempio: Petr. cap. 12. Come fiera cacciata si rimbosca.
62) Dizion. 1° Ed. .
TARDI.
Apri Voce completa

pag.873



1) id: 4709d43d09ce452a86ac92e1bee61391)
Esempio: Petr. cap. 3. Tardi pentito di sua feritate.


2) id: eddee8eb3dea404b815b5153361d2722)
Esempio: E Petr. Son. 233. Quì ricercargli è intempestivo, e tardi.


3) id: 67c03363a92141f6b3da6f9bc42e87da)
Esempio: Dan. Inf. c. 1. Nacqui sub Iulio, ancorchè fosse tardi [cioè all'ultimo dell'età di Giulio]
63) Dizion. 1° Ed. .
LORICA
Apri Voce completa

pag.490



1) id: f0013c4ea8aa450e9df46e7f04e7bd25)
Esempio: Petr. cap. 5. Contr'a colui ch'ogni loríca smaglia.
64) Dizion. 1° Ed. .
VIRILE
Apri Voce completa

pag.941



1) id: f93f9dd6d93048669e18cc87d81ab27a)
Esempio: Petr. cap. 10. Vidi Anassarco intrepido, e virile.


2) id: a6be69c20c3742c6bf84c1acb1218fc0)
Esempio: Bocc. n. 97. 1. Commendata era stata molto la viril magnificenza del Re Carlo [cioè generosa]
65) Dizion. 1° Ed. .
SCESA
Apri Voce completa

pag.760



1) id: e546709b8533487ca238771aaf13d9fd)
Esempio: Petr. cap. 4. Ratte scese all'entrare, all'uscire erte.
66) Dizion. 1° Ed. .
MASCHIO
Apri Voce completa

pag.513



1) id: e5e76058f9874a88988f6828d2ef267b)
Esempio: Petr. cap. 3. Ch'ogni maschio pensier dell'alma tolle.


2) id: 82b0420eb2ce4b42bb4a7ccfaca1b4df)
Esempio: E Petr. huom. Ill. Intra queste maschie, e magnanime sentenzie, la terza fu pigra, e vile.


3) id: 3867be5c88404c4c89d2e39bc2949cfa)
Esempio: Dan. Purg. c. 27. Quel che par sì membruto, e che s'accorda, Cantando, con colui dal maschio naso.
67) Dizion. 1° Ed. .
MILIZIA
Apri Voce completa

pag.529



1) id: 608199fc0a234da2bc6b6fedd13835ce)
Esempio: Petr. cap. 8. Della milizia perch'erba non fosse.


2) id: f173388c6a3340bca0bfed9c14d8e422)
Esempio: G. V. 1. 39. 2. Il qual Cesare, con sue milizie, tornando con oltramontani, Franceschi, e Tedeschi.
68) Dizion. 1° Ed. .
RITORRE
Apri Voce completa

pag.729



1) id: b3c2b1f9f0f44bdda368dab7bde58f77)
Esempio: Petr. canz. 41. 1. Ritogli a morte quel, ch'ella n'ha tolto.


2) id: 58cb491b17e54e3ca2d8774e9e8b70a1)
Esempio: E Petr. Son. 269. Che sol ne mostrò 'l Ciel poi sel ritolse.
69) Dizion. 1° Ed. .
TRECCIA
Apri Voce completa

pag.904



1) id: f0d69fd8659348d4aef0de5c9aa1bba4)
Esempio: Petr. canz. 6. 1. Ne d'or capelli in bionda treccia attorse.


2) id: b003f42ea3ea4f8583fd148fba06d962)
Esempio: Tes. Br. 1. 30. E sappiate, ch'elli portano trecce dietro molto grandi.


3) id: 5ed179f4b1aa491c83a40821444b43d3)
Esempio: Petrar. canz. 8. 6. Le trecce d'or, che devrian fare il Sole D'invidia molta ir pieno.


4) id: bab3ddb51c694b69a9a4cbd49840347c)
Esempio: G. V. 10. 10. 1. Si rendè alle dette donne un loro spiacevole, e disonesto ornamento di trecce grosse di seta gialla, e bianca, le quali portavano in luogo di trecce di capelli.
70) Dizion. 1° Ed. .
PICCOLO
Apri Voce completa

pag.625



1) id: a5ea340278854ca2894680c00f335ef4)
Esempio: Petr. canz. 21. 1. Scevro da morte con un piccol legno.


2) id: f7139c9ad83146d98f398639f16347d5)
Esempio: G. V. 10. 71. 1. Questo Re Carlo fue di piccola bontà.


3) id: c82bb2a495724b18850ae0b7bc12fae5)
Esempio: E Bocc. nov. 1. 5. Perciocchè piccolo di persona era, e molto assettatuzzo.
71) Dizion. 1° Ed. .
TIRARE, e TRARRE
Apri Voce completa

pag.887



1) id: 28c71479b9264a2f9d7703c69b93f21c)
Esempio: Petr. canz. 6. 1. Seco mi tira sì, ch'io non sostegno.


2) id: b0642c289c044673af15c51285de849d)
Esempio: Bocc. n. 32. 1. Aveva la novella della Fiammetta, raccontata, le lagrime più volte tirate insino in su gli occhi alle sue compagne.


3) id: 180a128a92af4c899ab1f4139ba3cd9a)
Esempio: Dan. Inf. c. 12. Ditel costinci, se non l'arco tiro.
72) Dizion. 1° Ed. .
O
Apri Voce completa

pag.564



1) id: 431f29939e3a406cb9c6bceca4802c31)
Esempio: Petr. canz. 5. 1. O aspettata in Ciel beata, e bella.
73) Dizion. 1° Ed. .
CONVERTIRE
Apri Voce completa

pag.223



1) id: e4e49a2fa57040c59ae0578a6372faa3)
Esempio: Petr. canz. 16. 1. Tosto convien, che si converta in pioggia.


2) id: 39ca01c2e44a4dd08aeaa41a641e2738)
Esempio: Petr. canz. 44. 5. L'una ver l'altra con amor converse.


3) id: 1cc96b387ea541f3bbe716c874117270)
Esempio: Bocc. n. 1. Qualunque volta io n'ho veduto alcuno, sempre ho detto: va che Dio ti converta.


4) id: b57299eef4784dbb88503d09c8a9b0f9)
Esempio: Dan. Inf. c. 13. Si convertì quel vento in cotal voce.


5) id: 2a02c14e7fc24335ae16822c7eeb27d4)
Esempio: Dan. Inf. c. 27. Così per non aver via, ne forame, Dal principio del fuoco in suo linguaggio Si convertivan le parole grame [cioè tornavano indietro]. Lat. retrocedere.
74) Dizion. 1° Ed. .
SMORTO
Apri Voce completa

pag.805



1) id: fe52849d0f884c9795753bcbb360d67c)
Esempio: Petr. canz. 47. 1. Tutto di piéta, e di paura smorto.
75) Dizion. 1° Ed. .
SPEGNERE
Apri Voce completa

pag.830



1) id: 0579fc01770e40bbab7d83d58bbf2c90)
Esempio: Petr. canz. 13. 1. Quel fuoco ch'io pensai, che fosse spento.


2) id: d4e8ad6ec4944f659b0e1dde9eec39c8)
Esempio: Petr. Son. 214. E dunque ver, che innanzi tempo spenta Sia l'alma luce?


3) id: b67ab407ce5a47e985e77c24229ce835)
Esempio: E Petr. canz. 41. 2. E la soave fiamma, Ch'Amor, lasso, m'infiamma, Essendo spenta, or che fia sempre ardendo?


4) id: b6ba9eef81b44cd2a421e63d4edeb05f)
Esempio: G. V. 4. 11. 1. E tutto 'l Poggio di Montughi fu loro, e oggi sono spenti.


5) id: 5ba1549ecbee40618e56e4ef86d4e049)
Esempio: E Dan. Par. cant. 29. Sì che spenti, Nel tuo disio già son tre ardori.
76) Dizion. 1° Ed. .
PRUINA
Apri Voce completa

pag.662



1) id: c07fca015db54aa1a986eb2244961b24)
Esempio: Petr. Canz. 19. 1. E quando il verno sparge le pruine.
77) Dizion. 1° Ed. .
SCEVRO
Apri Voce completa

pag.760



1) id: 41c0403db13741b2bacd632af326ad67)
Esempio: Petr. canz. 21. 1. Scevro da morte con un picciol legno.
78) Dizion. 1° Ed. .
AVORIO
Apri Voce completa

pag.97



1) id: cb5bbc9f8c2e4b09b42d1cc696a86fda)
Definiz: Petr. Son. 102. Per metaf.


2) id: d7a4a15d28fe4bb4846b290ccf4918e1)
Esempio: Petr. Son. 102. E le rose vermiglie infra la neve, Muover da l'ora, e discovrir l'avorio.
79) Dizion. 1° Ed. .
AUDACE
Apri Voce completa

pag.96



1) id: 9a5025a8cb62460f8e5889663b64a55e)
Esempio: Petr. cap. 13. Appio audace, e Catulo che smalta.


2) id: c4bcb3d97d124160827ab9d13ffa20a9)
Esempio: Bocc. n. 1. 3. Forse non audaci di porgere i preghi nostri nel cospetto di tanto giudice.