Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 457 msec - Sono state trovate 7857 voci

La ricerca è stata rilevata in 20815 forme, per un totale di 12883 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
20647 168 20815 forme
12790 93 12883 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
200) Dizion. 3° Ed. .
MEZZANAMENTE
Apri Voce completa

pag.1034



1) id: 49be4fe70b3440a299c6c9f58a561814)
Esempio: Sen. Pist. Niuno huomo puote benavventurosamente vivere, ne mezzanamente bene, sanza studio di sapienza.
201) Dizion. 3° Ed. .
MENOMAMENTO
Apri Voce completa

pag.1021



1) id: d2976155f6e64f9caeed8b66e6ea164c)
Esempio: Sen. Pist. Per opera, e per fermezza di coraggio, e per menomamento di cupidigia.
202) Dizion. 3° Ed. .
UGGIA
Apri Voce completa

pag.1778



1) id: b0541203759f4b47bf099173782e24b5)
Esempio: Sen. Pist. Si conviene schifare il caldo della state, per ombra, e per uggia.


2) id: be4a83e5d27542ffade90b5eeededceb)
Esempio: Sen. Pist. Niuno huomo ha sì buona uggia, o sì buona ventura ne' benefici fare, e nelle cortesie, che spesse volte non sia ingannato [qui augura]


3) id: 5c4c8e804c5149279d7186026ef5998c)
Esempio: M. V. 9. 97. E per tanto era in uggia, e crepore a' detti Francesco, e Niccolò.
203) Dizion. 3° Ed. .
OBBLIANZA
Apri Voce completa

pag.1102



1) id: 0b680d15d469430896c87e75650535b5)
Esempio: Sen. Pist. Sono tornati in obblianza, e non sono ne tanto, ne quanto conosciuti.
204) Dizion. 3° Ed. .
AMMISERARE.
Apri Voce completa

pag.85



1) id: 800dc06e4ce24c41993a58a15ad49250)
Esempio: Sen. Pist. Ma veramente e' si sapéa ammiseráre, e attapináre, cattiveggiáre, e non vivere.
205) Dizion. 3° Ed. .
INGOMBRAMENTO
Apri Voce completa

pag.885



1) id: cf75f255cfb3486eb4572873b960e55f)
Esempio: Sen. Pist. E questo cotale è dilibero di tutte necessitadi, e di tutti ingombramenti.
206) Dizion. 3° Ed. .
DONNOLA
Apri Voce completa

pag.575



1) id: 15452e752ce7474cba5be15a73d10df4)
Esempio: Sen. Pist. I pulcini hanno paura della donnola, e non hanno paura del cane.
207) Dizion. 3° Ed. .
DOTTOSO
Apri Voce completa

pag.578



1) id: 47a3b0ef34394d1fadfab66511daffbe)
Esempio: Sen. Pist. Noi andiamo caendo medicina al male dottoso [cioè pericoloso, e di sospetto]
208) Dizion. 3° Ed. .
ACQUATTARE
Apri Voce completa

pag.25



1) id: 81980a8295444f63ac7def7cc8b3a070)
Esempio: Sen. Pist. Que' vizj s'acquattano, che non hanno altra utilità, che burbanza, e vanagloria.
209) Dizion. 3° Ed. .
ASSALIMENTO
Apri Voce completa

pag.153



1) id: 2eead9bb6e8747e2ab138ccae1bc9811)
Esempio: Sen. Pist. Orazio, il quale fu chiamato Cocles, sostenne l'assalto, e l'assalimento de' nemici.


2) id: dc1a24ce65434703a19ed6c59e32f3fc)
Esempio: M. V. 1. 2. Volgendosi verso Mezzogiorno, con più aspro assalimento, che sotto le parti Settentrionali.
210) Dizion. 3° Ed. .
ASSALTO
Apri Voce completa

pag.153



1) id: 7b578b434324491cadf413aed5526f90)
Esempio: Sen. Pist. Orazio, il quale fu chiamato Cocles, sostenne l'assalto, e l'assalimento de' nimici.
211) Dizion. 3° Ed. .
FOLLEGGIANTE
Apri Voce completa

pag.702



1) id: 383f71d6fb39477bbe979d510c6705bd)
Esempio: Sen. Pist. La virtù, che è divina si finisce in cosa sdrucciolante, e folleggiante.
212) Dizion. 3° Ed. .
SOFFERIRE, e SOFFRIRE
Apri Voce completa

pag.1542



1) id: 09de487620f644f5872a50b66f01ac64)
Esempio: Sen. Pist. I malagurosi s'attuffano ne' diletti, de' quali e' non si possono sofferire.


2) id: 5787633bb31c401d87d063e9473f4616)
Esempio: Sen. Ben. Varch. 6. 30. Uno diceva, che non potrebbero sofferire la disfida.


3) id: 9a588d3e4c8644b99dba8023bd3b0184)
Esempio: G. V. 7. 27. 3. Dicendo, che per Dio si sofferisse alquanto, se volesse la vittoria.
213) Dizion. 3° Ed. .
SOTTILITÀ, SOTTILITADE, e SOTTILITATE
Apri Voce completa

pag.1569



1) id: e4196facc8ea4866a428251ff59ccbd0)
Esempio: Sen. Pist. Avvegnadio che alcuno gli mostri, e pruovi per sottilità d'argomento [cioè acutezza]
214) Dizion. 3° Ed. .
TRAVAGLIANTE
Apri Voce completa

pag.1224, in realtà 1724



1) id: af1889ddb07e4fe8bb9bdc76bacd12fd)
Esempio: Sen. Pist. E tanto è più mobile, e travagliante, quanto egli è più vigoroso.
215) Dizion. 3° Ed. .
TRAVECCHIEZZA
Apri Voce completa

pag.1224, in realtà 1724



1) id: ea1f8edd287e45d3a28685dd29f41fb5)
Esempio: Sen. Pist. Si conviene altro vocabolo, cioè questo vocabolo travecchiezza, e non solamente vecchiezza.
216) Dizion. 3° Ed. .
GLORIA
Apri Voce completa

pag.781



1) id: 20336e145fb849b3aad36f216ada386e)
Esempio: Sen. Pist. La gloria è ombra della virtù, e seguitala ancor mal suo grado.
217) Dizion. 3° Ed. .
ROBUSTEZZA
Apri Voce completa

pag.1403



1) id: 98e34850750c4b70b92e312d4d4fb405)
Esempio: Sen. Pist. Siccome sono, ricchezza, onore, santà del corpo, robustezza, e fortezza di membri.
218) Dizion. 3° Ed. .
ROMPERE
Apri Voce completa

pag.1403



1) id: 1a3a317a603a4c82bc099057d591e566)
Esempio: Sen. Pist. Se alcuno si rompe la gamba, o a se disvolga alcuno membro.


2) id: dbb321c7a627402e823a10a38e22d915)
Esempio: E Sen. Ben. Varch. appresso. Gli narrò la disgrazia dell'aver rotto in Mare.


3) id: e17bf83868e44ca5b64c4b98974f26a7)
Esempio: E Sen. Ben. Varch. 4. 11. A uno, il quale abbia rotto in Mare, ec.


4) id: d8a7aacc75a94d3e8b405d28a54dd8bd)
Esempio: Sen. Ben. Varch. 38. E che nessuno, che rompa in Mare, debba più trovare chi lo riceva.


5) id: 3a0c93c88cea4c908ff7da84f32dba18)
Esempio: E Sen. Ben. Varch. 4. 38. Questi avendo una volta rotto in Mare, fu dall'onde alle possessioni d'un certo di Macedonia gittato.


6) id: 6aa53cf6ae424c0a92137118a62ff182)
Esempio: G. V. 9. 346. Sopravvegnendo l'altro aguato, fu rotto, sconfitto, e preso.


7) id: 3c3f44b894274b17bb34563e5900a79a)
Esempio: M. V. 2. 20. Imponendo loro, che della volontà dell'Arcivescovo non si rompessono.


8) id: 37b46ea45eb147bb901e291e0214a5ea)
Esempio: G. V. 9. 215. 1. Per non romper pace agli Aretini (Latin. pacem dirimere)


9) id: bd88280972984bac9574217f99a0983d)
Esempio: M. V. 6. 61. Ordinaro, che certi sbanditi lor Cittadini, rompessono, e rubasson le strade.


10) id: 90e4224ca1f04ddfae297a8b8953c30b)
Esempio: E G. V. 10. 108. 4. Furono caporali con loro, a rompere il popol di Pisa.
219) Dizion. 3° Ed. .
RABBASSARE.
Apri Voce completa

pag.1303



1) id: 0cdb05fa4adf47b282ec9b1edc894925)
Esempio: Sen. Pist. Ritornando in se, e rabbassandosi quelle cose, che eran levate in altri.