Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 491 msec - Sono state trovate 7879 voci

La ricerca è stata rilevata in 23006 forme, per un totale di 15126 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
23006 0 23006 forme
15126 0 15126 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
OPPIO.
Apri Voce completa

pag.565



1) id: fd47beaab2954cbaa523ffc8837b96b3)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 5: Ottimo impiastro: oppio, zafferano ec.
2) Dizion. 5° Ed. .
CEFALICO
Apri Voce completa

pag.733



1) id: d097f0f2c95f4466bbf67807b15c76fb)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg.: Polvere cefalica, buona per la testa.


2) id: 0efb3354f34f4f709e91dc82209de686)
Esempio: Span. Cur. Occh. volg. 5: Scemisi sangue della vena cefalica del braccio dritto.
3) Dizion. 5° Ed. .
ATTRATTIVO.
Apri Voce completa

pag.838



1) id: e4479e36a4004cde887f2933056a32fd)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 20: Ogni cosa maturativa è attrattiva dentro.
4) Dizion. 5° Ed. .
CUOIO.
Apri Voce completa

pag.1065



1) id: 237c6113fffb4313b538d03f6d1675cf)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 46: Cuoci lo cuoio dell'asino in vino.


2) id: 5ddb756e37264a649a490507f540c480)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 50: Sia messo [lo infermo di lebbra] in una istufa, e sia unto tutto d'olio dove sia cotta una serpe; e così riarà nuovo cuoio e nuova carne e guarrà.


3) id: 5f263d73ddc04a788f78d011db439981)
Esempio: E Giamb. Lat. Tes. 69 t.: El suo cuoio (del cocodrillo) è sì duro, che non sente colpo di pietra, che uomo gli gittasse con mano.


4) id: fbb7b9620162483fb77d42158b8a0d5b)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 227: Si volgano [i fichi] al contrario della lor tagliatura, acciocchè così i loro cuoj, come le loro polpe, si secchino.


5) id: d6c8400743114a478606857ec1dc422b)
Esempio: Benciv. Esp. Patern. volg. 61: Fanno lor limosine di ciò ch'elli hanno di rapina, o d'usura, o per altra malvagia maniera, e fanno sovente d'altrui cuoio larghe coregge.
5) Dizion. 5° Ed. .
CUORE e, specialmente in poesia, altresì CORE.
Apri Voce completa

pag.1067



1) id: 69d23699c0ff4117ae21f762b316faf8)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 36: Lo cuore di cornacchie maschie, portato ec.


2) id: e7f5fa09bdca4538b3742d9dc0fff29a)
Esempio: Albertan. Tratt. volg. 71: Se ricchezze v'abbondano, non vi ponete lo cuore.


3) id: e2b5e24e921b456295782fd18dd1223c)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 369: Niuna cosa è più beata che 'l puro cuore.


4) id: 47ec6a69f31643c58b2206a7d2155586)
Esempio: Montecchiell. Teol. Mist. volg. 57 t.: Non sanza fatica ha collocato il cuor suo dentro nel Signore.


5) id: f0b0379f8fe74e9b93979017dffe42bb)
Esempio: Medit. Pov. 53: Adunque, o prevaricatori della legge divina,... tornate al cuor vostro, e considerate quello che promesso avete; però che non è perfezione nella abundanzia della roba.


6) id: 2342ca77bbc74846b95b1769ff3b76b0)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 211: Nè solitario, nè in congregazione, gli diceva il cuore di patire.


7) id: a3ec550232bf4232952479ded5a148d5)
Esempio: Giamb. Lat. Tes. 76: E ciò fa elli nel cuore del verno, quando le orribili tempestadi sogliono essere ne lo mare.


8) id: 4349a63cdea54b008f803ad1200b8105)
Esempio: E Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 282: Poichè ebbe commesso il peccato, ritornando nel suo cuore,... piagneva amaramente.


9) id: 1c55d8d52cbe4528ac7946fe628de98e)
Esempio: Gell. Vit. Alfons. volg. 181: Si posaron di subito l'ire e cancellaronsi le nimicizie, riconciliandosi fra lor da cuore.


10) id: 3ea5f0d90e18438dabbb6a4d94a75387)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Quantunque lo male sia grandissimo, si esorti lo infermo a far del cuor ròcca, e a sperar bene.


11) id: 133f175062e84610ab964bebde03cec1)
Esempio: Benciv. Esp. Patern. volg. 39: Ora è dunque molto grande mistiere, che l'uomo non metta troppo il cuore in queste cose mondane.


12) id: 4177207730fe4790855ed0a8506b1e56)
Esempio: Albertan. Tratt. volg. 23: Se alcuno.... domanderatti ove tu andrai, rispondi, che tu vadi più a lunga che tu non hai in cuor d'andare.


13) id: 71e2e96c841543a5a636c831edf9b6d9)
Esempio: E Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 184: E tornando quel Diacano al cuor suo, e conoscendo la sua colpa, andossene a un santo Padre.


14) id: f398ca552d584846825c46e218d49b67)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 61: Misemi [il demonio] in cuore a una vergine santa,... sì ch'ella mi comincioe a dimostrare amore, e ridermi, presentarmi ec.


15) id: a5603252e12a450a9e21aa91ce99fded)
Esempio: Benciv. Esp. Patern. volg. 27: Chi hae in odio orgoglio, ama umiltà; è pover, che mette il cuore in basso; e perciò tutti veraci umili amano povertade, e son poveri di spirito.


16) id: 96f655d3def2452cbf58bc6a0559052b)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 187: Fratel mio Valente, tu se' ingannato, e consiglioti che torni al cuore, e che ti umilii a Dio, e prieghilo che ti perdoni e aiuti.
6) Dizion. 5° Ed. .
CEDRINO
Apri Voce completa

pag.732



1) id: 6b7a7712450d4b36bfd195c086749a0c)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 12: Empi lo dente forato di pece cedrina.
7) Dizion. 5° Ed. .
MASCHIO e, con forma popolare, MASTIO
Apri Voce completa

pag.990



1) id: e39e3ea912284632931c8a85861128f8)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 36: Lo cuore di cornacchie maschie portato ec.


2) id: a2c74e6170b84603890fa1d55503b63a)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 116: E 'l canape il qual fa seme è detto maschio, e quello che non fa seme è detto femminino.
8) Dizion. 5° Ed. .
ANA.
Apri Voce completa

pag.475



1) id: 3a51ae4ab57040a582e5510f5a46635d)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 48: Orbacche d'alloro, terra sigillata, ana, confetta con olio.
9) Dizion. 5° Ed. .
GARGARIZZATO.
Apri Voce completa

pag.65



1) id: b581625afbb24c519c3159325c1f7c8d)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 15: Il quale, cotto e gargarizzato, rompe la postema.


2) id: f700e78390914b0b93bcd8bc27384650)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. appr.: La scabbiosa, gargarizzata, beuta, ed impiastrata, sana la squinanzia disperata.


3) id: 817be4184cc84dbe9f9a93f867d2b2ac)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 228: E gargarizzata la lor cocitura, dissolve la postema generata nella carne del polmone.
10) Dizion. 5° Ed. .
DRAGONTEA.
Apri Voce completa

pag.907



1) id: a866be48874a42f7ae212bbd9540b90f)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 9: Lo seme della dragontea, beuto, assottiglia il vedere.
11) Dizion. 5° Ed. .
BAGNUOLO
Apri Voce completa

pag.22



1) id: a007bcb5da7248f5909f1644387693d2)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 32: Danne un bagnuolo fatto di cocitura di cose diuretiche.
12) Dizion. 5° Ed. .
ANACARDIO e ANACARDO
Apri Voce completa

pag.475



1) id: 9b8893759fd14d628c639c4e5322830e)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 4: Lo beveraggio dell'anacardo è propria medicina a questa infermità.


2) id: d74d32dd7b7548219c6d327ec750f65e)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. appr.: Dalli a bere anacardi col vino.
13) Dizion. 5° Ed. .
ARNOGLOSSA.
Apri Voce completa

pag.697



1) id: c69a5da109234b73a1e4a8dcbad07aee)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 21: L'arnoglossa trita e impiastrata al bellico.... caccia i bachi.
14) Dizion. 5° Ed. .
DIBUCCIATO.
Apri Voce completa

pag.264



1) id: d68fb14917c549d5853f3a6025d66eec)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 5: Fava dibucciata cotta, impiastrata, toglie il dolore del capo.


2) id: aac64a1a08de4ef3b4ba5a2b76af1af9)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. 13: La polvere della fava dibucciata, posto su, sì ristrigne il sangue eziandio delle ferite.
15) Dizion. 5° Ed. .
AGRIMONIA.
Apri Voce completa

pag.325



1) id: 0ebd6e850ae44570bf1150623ad9dac5)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 51: Tolga lo infermo nove dì continovi a digiuno sugo d'agrimonia.
16) Dizion. 5° Ed. .
GUARIRE.
Apri Voce completa

pag.687



1) id: 08108cb3f6794f3189b8e6a90b61b944)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 49: Anco tre cime d'erba,... guarisce la fistola e lo cancro.


2) id: 4ba7a0efcb8941e791dfbcd6cf672274)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 187: In che modo il vino vòlto si liberi e guarisca.
17) Dizion. 5° Ed. .
CREPATO.
Apri Voce completa

pag.976



1) id: 89cf35154675406eb21c4fdd288d17f6)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 47: Questa erba, mangiata o bevuta da chi fusse crepato, guarisce.


2) id: 8041af0f961d4991828a94e92f441303)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. appr.: È ultimo rimedio a' crepati.
18) Dizion. 5° Ed. .
FORMICAIO e familiarmente FORMICOLAIO.
Apri Voce completa

pag.341



1) id: 85e133bbd9b246efa8ce329a42ccc0c2)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 3: La polvere del formicaio, mischiata con olio, sana la scabbia.
19) Dizion. 5° Ed. .
IMPIASTRATO.
Apri Voce completa

pag.232



1) id: 8a952d5e62614babb2fd3e8b24fc135e)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 5: Togli fava: dibucciata, cotta, impiastrata, toglie il dolore del capo.


2) id: 3606efe30e254fecb00626f6ea786f8b)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. 15: La scabbiosa, gargarizata, beuta ed impiastrata, sana la squinanzia disperata.


3) id: 658036e5e20745719a6c2e5b2e73c10e)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. 32: Foglie d'enula campana, cotte in vino, ed impiastrate tiepide in sul pettignone, provoca l'orina.


4) id: 45eeeaee2ca546f78185840f29cf7407)
Esempio: E Benciv. Cur. malatt. volg.: Il titimaglio, impiastrato con fiele di bue, fa andare liquido.


5) id: cb9a01abd401469791b63d419d33efd4)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 278: Anche contra i rossori degli occhi, se vi si sente puntura, vagliono le rose cotte in acqua e impiastrate.
20) Dizion. 5° Ed. .
DISSENTERICO e DISENTERICO.
Apri Voce completa

pag.656



1) id: cc117e446b2b487bafc3fb27718ab6cb)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 17: Questo eziandio vale alli disenterici, ed al flusso delle femmine.


2) id: a170b12c81f541029af0330f386941ff)
Esempio: E Span. Tes. Pov. volg. 22: Unguento provatissimo alli sinterici e disenterici.