Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 727 msec - Sono state trovate 28649 voci

La ricerca è stata rilevata in 127341 forme, per un totale di 97329 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
123914 3427 127341 forme
95265 2064 97329 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
160) Dizion. 4° Ed. .
PULA
Apri Voce completa

pag.767



1) id: bbfe1c563a014dae832f38d7110d40de)
Esempio: Dav. Colt. 200. Poni cipolle malige con pula spenta.


2) id: 3d1140546df74d989ac9ec0d685219ae)
Esempio: Sod. Colt. 19. O veramente loppo, o pula di biade, o di grano.
161) Dizion. 4° Ed. .
SVETTARE.
Apri Voce completa

pag.804



1) id: 64273e9dcde84a05a8bdbb28fd9b5ff3)
Esempio: Dav. Colt. 169. Svettale (le marze) s'elle son lunghe.
162) Dizion. 4° Ed. .
ANNACQUATO
Apri Voce completa

pag.204



1) id: c6fd5db0f96c407783d2dd5fb2b68d66)
Esempio: Dav. Colt. 160. Sicchè nel fondo d'essa parrà annacquato.


2) id: f5b567823de142438fbc6bcbdffc2566)
Esempio: Buon. Fier. 3. 4. 4. E tanto ama 'l vin nuovo, che 'l vetusto, E lo bee annacquato, e lo bee mero.


3) id: bac4cdba957541c698b346bd0805f478)
Definiz: §. I. Sole annacquato, di luce debole a cagione de' nuvoli.
163) Dizion. 4° Ed. .
TAGLIENTISSIMO.
Apri Voce completa

pag.7



1) id: 24085ea05c104548a8f4d11653ca0993)
Esempio: Dav. Colt. 169. Auzzale, e scarnale con taglientissimo ferro.
164) Dizion. 4° Ed. .
BOSSOLO
Apri Voce completa

pag.455



1) id: 295d3607a80f454c9c82c64472699f87)
Esempio: Dav. Colt. 196. Poni ec. agrifogli, bossoli, mortella, ec.


2) id: 74269dacfc164ae884d57f757a18c7a6)
Esempio: E Dav. Colt. 197. Il bossolo col pane, e senza s'appicca, ma giovanissimo.


3) id: 9f7c3e627b3340d397bfb5810892bc28)
Esempio: E Dav. Colt. altrove: Il bossolo, il ginepro, e l'ulivo non vogliono esser tagliati.


4) id: e3fddf954201417dadb996868ee16e95)
Esempio: Bemb. stor. 1. 12. E perciò era dalla legge ordinato, che la mano si mettesse col pugno chiuso nell'un bossolo, e nell'altro; perciocchè quelle pallottole, che nel bossolo bianco si mettevano, favorivano il candidato, quelle del verde lo rifiutavano.


5) id: 2c9aed333bc04407b126aafbeabd557a)
Esempio: Volg. Ras. Ne' quali sono i bossoli, cioè le concavitadi dell'anche, nelle quali concavitadi entrano i capi dell'ossa, che sono nelle cosce.


6) id: ad884943a48b4448a00162419a5dcb91)
Esempio: Malm. 1. 37. Son l'armi loro il bossolo, e il randello ec.


7) id: 75f022b7918a452da02a6339bdf907fb)
Esempio: Sen. ben. Varch. 5. 13. Ecco noi chiamiamo bossolo un vaso, ovvero alberello, ancora che non sia di bossolo, ma d'argento, o d'oro.


8) id: 022ce64dd33a4908bd915994654bec36)
Definiz: §. III. Per Vasetto da raccorre i partiti. Lat. situla, urna, cista. Gr. κήμος, καδίσκος.


9) id: 676fcfb5987e4761ae6eb7d9f3d28151)
Definiz: §. I. E Bossolo, Vasetto piccolo per qualsivoglia uso, comunemente di legno. Lat. pyxis. Gr. πύξις.


10) id: 03e22b46876544caae5338a22bd0299c)
Definiz: §. II. Per quel Vaso, ove si mettono i dadi in giuocando. Lat. fistillus, alveolus. Gr. πύργος.


11) id: b7c4da99d8bd4cff91b84d8782d191f6)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 11. Riempiete anche a me di quell'unguento Quel bossol, che soletto sta tacendo.


12) id: b36b02935db543caaeed531efc5f5573)
Esempio: Bocc. nov. 79. 12. E sono non meno odorifere, che sieno i bossoli delle spezie della bottega vostra.


13) id: 69d44be36c044e1db8fcdb7c06d7ec9b)
Esempio: Cap. Impr. 8. E se fosse sì poca, che paresse disutile, mandisi il camarlingo col bossolo al torno infra la congregazione, nel quale ciascuno metta della sua moneta quello, che li piace.


14) id: 7156d17e68ee4a879c9d28a9b93d2da1)
Definiz: §. V. In proverb. si dice, che Si dee far la limosina colla borsa, e non col bossolo; e vale; che Non si dee giudicare in favor de' poveri per compassione, ma per giustizia.


15) id: c674534808d143a5a89fc7530eb4f5fa)
Definiz: §. VIII. E per similit. chiamasi Bossolo quel Vaso di latta, o d'altra materia simile, usato per lo più da i ciechi per raccor l'elemosine.
165) Dizion. 4° Ed. .
AGRIFOGLIO.
Apri Voce completa

pag.100



1) id: 75552d211fd0454588955e1616ded8cd)
Esempio: Dav. Colt. 196. Poni ec. agrifogli, bossoli, mortella ec.
166) Dizion. 4° Ed. .
ACCANIRE.
Apri Voce completa

pag.24



1) id: 4a6b620d79a04cf0bae1b05e5416cbab)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 95. Sentendosi Cesare dirsi troppo crudo nel punire, più s'accanì.
167) Dizion. 4° Ed. .
SAGRAMENTARE.
Apri Voce completa

pag.298



1) id: 707074c54e36489bbd8c9c2e018e7a5e)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 90. Sagramentava Cornuto essere innocente (il T. Lat. ha adseverabat)


2) id: 9b4d1101ba1b43a5ba25d641c144b69b)
Esempio: Bern. Orl. 1. 20. 59. Sagramentando di nuovo a Macone, Che ne farebbe Angelica pentire.
168) Dizion. 4° Ed. .
AGGIORNARE.
Apri Voce completa

pag.85



1) id: c72963580b914d72b21949c5bf4700bb)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 87. Cesare disse, che l'aggiornare le parti stava a' Magistrati.


2) id: 81d526ed8a3145f89d71604fb741bd8f)
Esempio: E Liv. M. appresso: Quando egli s'aggiorna, i Romani s'avacciarono un poco più d'ordinare loro battaglie.
169) Dizion. 4° Ed. .
CIPIGLIO.
Apri Voce completa

pag.670



1) id: 37cf7317a08548c9964c409bb5431dd9)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 101. Tiberio sempre il guardava con cipiglio, o ghigno falso.


2) id: f7a31c56e16a4f929a3e7bf12594f52d)
Esempio: Malm. 4. 80. Si prova a far cipiglio, e bocca bieca, Nè men questa è però buona ricetta.
170) Dizion. 4° Ed. .
GRILLAIA
Apri Voce completa

pag.673



1) id: ad31326c57b643a3b829f1b407fc43fc)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 8. E dannoci in nome di poderi, pantani, e grillaie.


2) id: 81a632b122b94c5cb0db723a75f9b5ac)
Esempio: E Tac. Dav. Post. 437. Humida paludum, et aspera montium, disse nel primo, e noi: pantani, e grillaie.


3) id: 90c3e611d7ec454ba463ebe17dcb2a54)
Esempio: Buon. Tanc. 1. 3. Purchè la Tancia m'ami, Vadia mal la mia grillaia, Tolga 'l vento il gran sull'aia, E l'ulive d'insu' rami.
171) Dizion. 4° Ed. .
CATASTARE.
Apri Voce completa

pag.591



1) id: 9759d126623a454ab89da3c68441594a)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 12. Tutti sotto Germanico intento allora a catastare le Gallie.
172) Dizion. 4° Ed. .
ACCOLTELLATORE.
Apri Voce completa

pag.34



1) id: a3109dbdcd844c739292600d7193c774)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 27. Druso celebrò lo spettacolo già promesso ec. degli accoltellatori.
173) Dizion. 4° Ed. .
PIAGNISTÉO.
Apri Voce completa

pag.599



1) id: 80154264cb8b4b689d8fc1ffe7ae846b)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 15. Escono de' padiglioni; che piagnistéo? che sì dolente spettacolo?


2) id: a55a968a429d4601943af5cff11f4796)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 13. 163. Fornito il piagnistéo, egli venne in senato.


3) id: 972c2a7b633d4ca8a302c65812c96f19)
Esempio: Malm. 1. 17. E passandola sempre in piagnistéi, Pigra si sta, come non tocchi a lei.
174) Dizion. 4° Ed. .
ABBIOSCIATO.
Apri Voce completa

pag.11



1) id: e15583f5961d4ae988c11d8f32008f13)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 24. E quei feroci, nella bonaccia abbiosciati, nella tempesta morieno.
175) Dizion. 4° Ed. .
ABBOTTINATO.
Apri Voce completa

pag.14



1) id: 4ba8a989e43a469ca60980d3d27a86b5)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 21. Non temiam d'un giovanastro novello, e d'un esercito abbottinato.


2) id: a6b2806e7f8b40538aa44ba09c6b3047)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 2. 34. Quegli essere Romanastri dell'esercito di Varo, abbottinati per non avere a combattere (quì nel secondo significato d'Abbottinare.)
176) Dizion. 4° Ed. .
INTANARE
Apri Voce completa

pag.871



1) id: 23799364d85a4ee0b1afe28824463311)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 54. Allora i Cilici, voltate le spalle, intanano nel castello.
177) Dizion. 4° Ed. .
INALBERATO, e INNALBERATO
Apri Voce completa

pag.759



1) id: c524a2c5584c46a384b15624cf7519fd)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 35. Alcuni con laida fuga inalberati s'appiattarono fra i rami.
178) Dizion. 4° Ed. .
AMMACCHIARE.
Apri Voce completa

pag.153



1) id: 795d16e885ed4d1795fb4521052262ef)
Esempio: Tac. Dav. ann. 3. 70. Floro s'ammacchiò; vedendo poi presi i passi dell'uscita, s'uccise.
179) Dizion. 4° Ed. .
SCATURIRE
Apri Voce completa

pag.368



1) id: ed072ede4a8544268fec2938736e5dc5)
Esempio: Tac. Dav. stor. 4. 365. Quindi (dal monte Libano) ne scaturisce il fiume Giordano.