Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 1007 msec - Sono state trovate 16153 voci

La ricerca è stata rilevata in 60475 forme, per un totale di 44322 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
60475 0 60475 forme
44322 0 44322 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
GIUDIZIOSAMENTE e GIUDICIOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.312



1) id: af8c9e68f9084644b1a814233ee7c7b7)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 27: Prima d'Avicenna più giudiziosamente Cornelio Celso ed Aezio ammonirono ec.
2) Dizion. 5° Ed. .
AVVELENARE, e talora poeticam$. AVVENENARE
Apri Voce completa

pag.882



1) id: b3c1dab55a6a4a9ea656cf02420b5409)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 29: I Dalmati.... avvelenavano i dardi, fregandovi sopra l'elenio.


2) id: 8400b75760754d6c984045d839a99584)
Esempio: E Red. Lett. Opp. Vip. 28: Quantunque si racconti che alle volte sieno state avvelenate con effetti mortiferi le staffe, le selle de' cavalli e le seggiole da sedere.
3) Dizion. 5° Ed. .
FECONDO.
Apri Voce completa

pag.716



1) id: 12130b44d13946d39624584cdb6bd694)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 75: Pure è credibile che quest'uova non fossero feconde.


2) id: ef8487f691144173b1b9bb2d8b27ccb3)
Esempio: Mont. Poes. 1, 251: Ed eran quelli che fecondo e brutto Del proprio sangue fecero il mal tronco, Che diè di libertà sì amaro il frutto.
4) Dizion. 5° Ed. .
ESPETTAZIONE.
Apri Voce completa

pag.316



1) id: 3391ee056d5e4705abea73a3d0fabc1b)
Esempio: Med. Osserv. Vip. 44: Lorenzo Bellini, giovane dotto, e di grandissima espettazione.


2) id: 9fd15fbe94c24b7e8be159c74a992d31)
Esempio: Pallav. Vit. Aless. 1, 56: Aveva corrisposto pienamente all'espettazione del Pontefice, ed alla soddisfazione di quella corte universale.
5) Dizion. 5° Ed. .
DARDO.
Apri Voce completa

pag.29



1) id: fb910830a7ae419e965d2bc5067446f4)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 29: Leggesi.... che i Dalmati ed i Saci avvelenavano i dardi, fregandovi sopra l'elenio.


2) id: b1c1b501244c4ed987d64696c40768cc)
Esempio: Petr. Rim. 2, 3: Ed oimè il dolce riso ond'uscio 'l dardo Di che, morte, altro bene omai non spero.
6) Dizion. 5° Ed. .
ANTIDOTO
Apri Voce completa

pag.550



1) id: 8abfafb0b6ce48e896b45e2e41ba1d06)
Esempio: Red. Osserv. vip. 33: Damocrate, medico e poeta greco, scrisse de gli antidoti.
7) Dizion. 5° Ed. .
CUCCHIAIATA.
Apri Voce completa

pag.1042



1) id: 95475ed81dfd4ea1aeeb1ebcf5904cb5)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 17: Iacopo viperaio si esibì a berne una cucchiaiata intera.
8) Dizion. 5° Ed. .
CONVULSIONE.
Apri Voce completa

pag.705



1) id: 96a0cc9560bc490ebbc05ffedd364a57)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 10: Quindi gli acutissimi dolori e le mortali convulsioni derivino.


2) id: a49790766e864579a0ea64b7566bbfe2)
Esempio: Leopard. Pros. 2, 124: Convulsioni, sincopi, ed altri accidenti leggeri o gravi che avvenissero.


3) id: 6cbdedcbc2e74bf0bc0f74e13c99ee50)
Esempio: Mei C. Metod. Cur. trad. 143: Portan fuori i vomiti le impurità concotte, non solo direttamente dallo stomaco, dal piloro, e dalle glandule che stanziano intorno all'addome ed al cuore,... ma per la loro concussione e convulsione agiscono sopra le vene, le arterie e le glandule più distanti.
9) Dizion. 5° Ed. .
ARCO.
Apri Voce completa

pag.662



1) id: 1104c34f18fe4d37ba7e0802667f7451)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 83: Un'altra vipera,.... ferita in pelle in pelle sull'arco della schiena.
10) Dizion. 5° Ed. .
CUORE e, specialmente in poesia, altresì CORE.
Apri Voce completa

pag.1067



1) id: fa5665cf86044e989d24426ba746e086)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 59: Si trova quel congelamento di sangue ne' ventricoli del cuore.


2) id: 4dd1bfa4664648d480e232c6aaf85ed5)
Esempio: Lipp. Malm. 7, 28: Stavan d'accordo in pace ed in amore, Ed eran pane e cacio, anima e cuore.


3) id: 5a8f8c23365441d08b3244ad0b822636)
Definiz: § XLVII. Ed anche significa Da senno, Di proposito, Seriamente, Davvero. –


4) id: ff14dff4c6e144939694608bedbe3223)
Definiz: § CXLVII. Prendere cuore, o Pigliar cuore, vale Prender coraggio, Farsi animo, Riconfortarsi; ed anche Prender baldanza, Divenire baldanzoso; ed altresì Prendere ardire, Ardirsi. –


5) id: 7bf5a1f810294d7b90f6205b1baf6641)
Definiz: § XCIII. Dare nel cuore, vale figuratam., Accorare, Affliggere, ed altresì Fare altrui cosa molto dispiacevole, Dargli grande travaglio ed affanno, Ferirlo nel vivo, o simili. –


6) id: d7cc06013189499497f36e475c630eb9)
Definiz: § CXIV. Far tanto di cuore, vale Rallegrarsi molto, ed anche Prendere grande animo o coraggio. –


7) id: 9bb48ca6d9cb4eea98439ab5c40be2ed)
Esempio: Bern. Orl. 27, 48: La donna mossa da quel caldo, Ch'agghiaccia l'intelletto ed arde il core, ec.


8) id: 372648bd129f41f3bee0c0a61e37d038)
Esempio: E Ar. Orl. fur. 9, 23: Io credea e credo.... Ch'amassi ed ami me con cor sincero.


9) id: 84f48d6da7b74646bcdb21f55d3fdb01)
Esempio: E Dant. Inf. 6: Superbia, invidia ed avarizia sono Le tre faville, che hanno i cuori accesi.


10) id: e079029cc29a4d84996439e2d59428b3)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 2, 121: Ed io guardava nel bel viso adorno, Che d'allegrezza mi cresceva il core.


11) id: e82e1c7d709840d98c739e92fd132860)
Definiz: § XLIV. Vale pure Con animo appassionato, Con passione, Fortemente, e simili: ed anche si usò per Audacemente, Arditamente. –


12) id: 2bd8ca4ce6e64609ac6546683001da41)
Esempio: Not. Malm. 2, 562: Ed eran pane e cacio, anima e cuore. Andavano uniti e d'accordo in ogni operazione.


13) id: 2d42e579356d448fb8daa4898a1ef80c)
Esempio: Dant. Inf. 10: Ed io: buon duca, non tengo nascosto A te mio cor, se non per dicer poco.


14) id: ca576befe6e04631a95c31d589b0ab90)
Definiz: § XCVIII. Entrare nel cuore, o in cuore, ad alcuno, vale Piacergli grandemente, Commuoverlo, ed altresì Guadagnarsi l'animo, l'affezione, di alcuno. –


15) id: 8290417802614c43b5d7319337b11cc6)
Esempio: Dav. Oraz. 465: Scelse [Iddio] forse quest'uomo, piaciuto al suo cuore, ed a sì gran fortuna l'alzò per mirabili modi.


16) id: 36db770b338f4a70a5c9d1aad89db50e)
Esempio: E Not. Malm. 2, 807: Faccie di lioni, e cuor di scriccioli. Mostrano d'esser bravi ed animosi, e son codardi.


17) id: 19f6dc2320d2470db87233cab57aa363)
Esempio: Ar. Orl. fur. 3, 70: Ed ha così promesso al suo Signore, A cui Ruggiero è più d'ogni altro a core.


18) id: 9d5ab54a8f8d4467af89e996bbff22c7)
Definiz: § I. E Cuore destro, o Cuore sinistro, chiamasi L'orecchietta ed il ventricolo destri, o l'orecchietta e il ventricolo sinistri, del cuore. –


19) id: 42314153b1fe47ffba5f5ee805efcea5)
Esempio: Canig. Ristor. 43: Correzione è virtù dolce e bella, Ed è effetto di verace amore, E di beato cuor vera sorella.


20) id: b0abbf65075847fe8a4fb3b33305a98c)
Esempio: Ar. Orl. fur. 19, 1: E quel, che di cor ama, riman forte, Ed ama il suo signor dopo la morte.


21) id: f7c7131a99a847cfbc3fe7c12e329531)
Definiz: § XXXVIII. Con tutto il cuore, posto avverbialm., vale Con vivo e sincero affetto, o Con grande istanza, ed altresì Di bonissima voglia. –


22) id: 39fbddcb9ccc4b0db264c7a4e4d805ce)
Definiz: § XXXIII. A buon cuore, posto avverbialm., si usò per Cordialmente, Con grande affetto; ed altresì per Con sodisfazione dell'animo, Di buona voglia, Volentieri. E pel contrario, A mal cuore, si usò per Con mal animo, Con rea intenzione; ed altresì per Di mala voglia, A malincuore. –


23) id: ac119b1f87064fc993af32ffc17aa195)
Esempio: Pindem. Poes. 324: E pure Alceste Tosoni, croci, giarettiere, chiavi Conobbe, se l'ascolti; ed ebbe il cuore D'una Duchessa, il cui ritratto ec.


24) id: a8168fea31984f3d9fa0ca6c30e7aec5)
Esempio: Pindem. Poes. 114: Ahi! stolta Italia, che spogliasti l'armi, Palla non vedi cui son l'arti a cuore, Vestire in lor difesa elmo ed usbergo?


25) id: 5627d014bc8848f08327d9915ecfa56f)
Esempio: Fag. Rim. 3, 193: Ella (la Poesia) cercava di far cuor di pietra Contro quel can mordace ed arrogante, Che d'iniqui latrati empieva l'etra.


26) id: e7e8205643b84e5c89ec415067ff5449)
Esempio: Poliz. Rim. C. 285: Se poi vi veggio in atto disdegnosa, Par che il cor si disfaccia:... Così s'addiaccia ed arde a tutte l'ore.


27) id: a95dca89c3e04c99b2a04514f4d09160)
Esempio: Stef. Marc. Istor. Prol. 1, LXXXIX: Mi puosi in cuore di durare fatica, e metter tempo e sollecitudine in ritrovar libri ed ogni scrittura ec.


28) id: 8f79b4a88b2b47038877fbe1cc863e92)
Esempio: Petr. Rim. 2, 121: Talor mi trema 'l cor d'un dolce gelo, Udendo lei, per ch'io mi discoloro, Dirmi: amico, or t'am'io ed or t'onoro.


29) id: 84f430938fbe485584579176f421e216)
Esempio: Nov. ant. B. 66: Avvenne ch'uno malvagio cavaliere se ne avvide, e contollo al re. Lo re Marco diede lo cuore a crederlo, ed ordinò ec.


30) id: 4557b122423c429382d2b937d477e4bb)
Esempio: Castigl. Corteg. 135: Devesi guardare il Cortegiano di non parer maligno e velenoso; e dir motti ed arguzie, solamente per far dispetto e dar nel cuore.


31) id: 0c10be54499f40cfb75c8c2c6632d89d)
Definiz: § XCIV. Dire il cuore, in costrutto col Che o col Di, ovvero con l'oggetto espresso, vale Avere un dato presentimento, ed altresì Esser di sentimento, Avvisarsi. –


32) id: ea42b76e9e834fce9f27e0e19a9eb7b6)
Esempio: Fr. Giord. Pred. 112: Voi siete così terreni,... ed amate tanto le cose del mondo, e aveteci sì fatto 'l cuore, che di Dio non sentite neente.


33) id: 22c77ea3677344afb10a8949957a19fd)
Esempio: Segner. Crist. instr. 3, 179: Queste [bombarde tolte dagli assediati agli assediatori] si conducono per mezzo le strade nel cuore della piazza, ed ogn'uno corre a mirarle.


34) id: ba963a68d5504ed2b31abf68d4cc5f72)
Definiz: § LXII. Aver cuore di far checchessia, o anche da far checchessia, vale Avere l'ardire, il coraggio, il vigore di animo, necessario per farlo; ed anche Esser capace di farlo. –


35) id: 68437f0bcccd41e7a6843cb157b4377c)
Esempio: Segner. Sentim. Oraz. 6: Se uno mi facesse al presente mille promesse, ed io sapessi ch'egli, quantunque me le faccia di cuore, contuttociò all'occasioni non le atterrà,... lo sdegnerei ec.


36) id: 2726228372a94a8daea7d76870b45f4a)
Definiz: § C. Essere anima e cuore, o un cuore ed un'anima, detto di due persone, e più comunemente di fratelli o di amici; vale Essere dello stesso animo e dello stesso volere. –


37) id: f173af9de0a8498ba8fd06bca11f4b20)
Definiz: § CXLVIII. Prendere cuore addosso a uno o Pigliar cuore addosso a uno, vale Prendere a trattarlo con superiorità, Soverchiarlo, ed altresì Prendere predominio sopra di esso: comunemente, Prender animo addosso a uno. –


38) id: 1c7a0bf4f6c24d9883289ea4dd99eaed)
Definiz: § LXIII. Avere a cuore checchessia, vale Averne gran cura, Darsene gran pensiero, ed altresì Farne conto, Tenerlo caro. E Avere a cuore di fare una cosa, vale Avere gran premura o sollecitudine di farla. –


39) id: cf97abeb015148678ec290354beec40e)
Definiz: § CLXXX. Uscire una cosa del cuore, vale Rincrescerci essa grandemente; ed è maniera che usasi quando perdiamo cosa a noi cara, o ottiene altri cosa da noi bramata; che anche dicesi Uscir degli occhi.


40) id: abbbd179fa2a4bd18f89c1ea49961fd9)
Esempio: Forteguerr. Terenz. 3: Dimando Chi sia la giovanetta, e m'è risposto Che della morta Criside è sorella. Tal risposta mi diè subito al cuore, Ed ah, sì sì, diss'io ec. (il lat. ha: Percussit illico animum.)


41) id: 6f43c094aa334dbaa73442901dce385c)
Esempio: Machiav. Pros. stor. pol. 7, 30: Messer Antonio da Venafro, che è il cuore suo, ed è il caffo degli altri uomini,... non batte altro, se non che questo accordo si dovesse fare per rimedio comune.


42) id: 7043d60efb6149a197c5ecf0390d7c2f)
Esempio: Fr. Giord. Pred. Genes. 190: Non solamente uno furto; ma uno spergiuro ed una bugia la potrà dire a sì mal cuore, e con tanto mal volere, che sarà peggio d'uno che abbia fatto uno umicidio.


43) id: 261eae9af4bf412ea3c44ee8fbe87f5f)
Esempio: Fr. Giord. Pred. ined. 1, 140: Torràgli Iddio i figliuoli, acciocchè levi il cuor suo da essi;... perchè l'uomo veggendo com'è cosa vana quello ch'ama ed ove egli hae il cuore, sì si riconosce e ritorna a Dio.


44) id: 854725148b9f42a9bb84ae263ea8f980)
Esempio: Segner. Crist. instr. 1, 335: Non vorrei che vi deste a credere, dilettissimi, che l'odiare ad un tempo il peccato ed amare il peccatore, fosse un'impresa da riuscire ad ognuno. Questa è un'impresa degna del cuor di Dio.


45) id: b24e721ad02e4f1d994dc1c051deffbb)
Esempio: Stor. Pistol. 73: Data la detta sconfitta, la gente d'Uguiccione rubò ed arse la detta valle [di Buti], e la contrada d'intorno, e tornarono a Pisa con grande festa. Per questo li Pisani presono grande cuore contro a' Lucchesi.


46) id: 8196bf2cc5e9455fa745edbb82446ac4)
Definiz: § CLXVII. Spezzarsi il cuore ad alcuno, Strapparsi il cuore ad alcuno, Dividersi, o simili, il cuore ad alcuno, e Sentirsi alcuno spezzare, dividere, o simili, il cuore, valgono Sentire o Provare pena grandissima, eccessivo dispiacere, ed anche intenso dolore fisico. –


47) id: a37d2e03f8ed4328a901135a6b16d5c5)
Definiz: § XXXI. Susina del cuore; Specie di grossa susina, che nella parte inferiore essendo alquanto appuntata, ha una certa rassomiglianza col cuore, ond'è stata così chiamata. È di due qualità; l'una di buccia rossa, ed è la più comune, l'altra di buccia giallognola. –


48) id: 089cd09d921c4623a7f01995d1e2d506)
Definiz: § CLXXVI. Tornare al proprio cuore, e anche nel proprio cuore, o semplicemente al cuore o Ritornare al proprio cuore, e anche nel proprio cuore, o semplicemente al cuore, si disse, con frase scritturale, dai mistici per Rientrare in sè stesso ed esaminare la propria coscienza, Ravvedersi. –


49) id: dce4e167a5524e2ab9a917ae03b48616)
Definiz: § CXLI. Porre il cuore in checchessia, o anche a checchessia, Mettere il cuore in checchessia, o anche a checchessia, Collocare e simili, il cuore in checchessia, o anche a checchessia, vale Affezionarvisi grandemente, Volgervi del tutto gli affetti e i pensieri. E Porre il cuore in chicchessia, Mettere o simili, il cuore in chicchessia, vale Prendere ad amare solamente quello, ed altresì Innamorarsene grandemente. –
11) Dizion. 5° Ed. .
COPIOSISSIMO.
Apri Voce completa

pag.719



1) id: 40605d99bc484242841c3a387afabb47)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 34: Quel sudore, che copiosissimo dal calor della grotta vien provocato.
12) Dizion. 5° Ed. .
ODIOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.402



1) id: 46a28120b48d4b699e006b9062f1e39d)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 50: Schizza fuora una cert'acqua sottilissima di odore grave, odiosamente salvatico.
13) Dizion. 5° Ed. .
ATTORCIGLIATO.
Apri Voce completa

pag.834



1) id: 5179a77f7fea4835a5b00c9643b772ce)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 18: Con tre vipere attorcigliate insieme fece di nuovo il medesimo giuoco.
14) Dizion. 5° Ed. .
ACCREDITATO.
Apri Voce completa

pag.148



1) id: 78e8188d11bf4f839e0dadb8a2a870da)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 78: Mi rido della poca esperienza di quel tanto accreditato Basilio Valentino.


2) id: 96239d855f7344ae9828524c78ffe493)
Esempio: Mann. Ist. Decam. 278: Varj sono ed accreditati gli scrittori d'istoria, i quali chiamano Venezia, come Ferrara, di moderna origine.
15) Dizion. 5° Ed. .
ITTERICO.
Apri Voce completa

pag.1293



1) id: edfb7fe1c7994a71b58302855a2ad5b1)
Esempio: E Red. Osserv. Vip. 35: Per essere stato morso da una vipera, era diventato itterico.


2) id: 7121d7f2968a428baed1525ecc85476d)
Esempio: Benciv. Mes. trad. 30 t.: Proprietà sua (del rabarbaro) è.... rischiarare il sangue e levare via l'opilazioni e le infirmità delle quali l'opilazione è cagione, come è idropico, e l'itterico, e la grossezza della milza colla febbre ed opilazione, e simili cose.
16) Dizion. 5° Ed. .
LINEATO
Apri Voce completa

pag.379



1) id: 8b1b8156f12347839d496e987fa0004b)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 75: Rifiutano solamente quelle vipere che ànno l'uova grosse e lineate di sangue.
17) Dizion. 5° Ed. .
ACCANALATO.
Apri Voce completa

pag.78



1) id: f62c2bad3a874d4fbddc37837ea37e43)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 50: Questi denti sono per di dentro voti e accanalati sino all'ultima punta.


2) id: 5352780cd08747fb90f71e4b25736523)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 3, 248: La qual colonna.... ne fu levata, ed in suo cambio postavi un'altra colonna accanalata.
18) Dizion. 5° Ed. .
ASSERIRE.
Apri Voce completa

pag.774



1) id: 5b3b8282ec824109805ef7eb75d062a4)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 36: Marc'Aurelio Severino asserisce, in ciascheduna delle mascelle superiori averne veduti almeno tre.
19) Dizion. 5° Ed. .
EMULSIONE.
Apri Voce completa

pag.132



1) id: 1f0b46183b83440c862e5151daab2614)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 72: A merenda pigliava una emulsione apparecchiata con decozione e con carni viperine.


2) id: 2f660d280dac49099a07a43e28cf9583)
Esempio: E Red. Lett. 1, 266: Clisteri... con sola acqua di orzo, o con emulsione di orzo o di riso abbronzato, cotto o con emulsione di semi di nocciuole abbronzate; ed anco talvolta con emulsione di semi di papaveri bianchi.


3) id: 6e27bb4f1d2b4594b98522c157f7266d)
Esempio: Mei C. Metod. Cur. trad. 24: Ed io senz'ombra d'esitazione mi farei a definire il chilo, in uno stato naturale e sano, una emulsione fatta sull'acqua delle particelle integrali delle sostanze animali o vegetabili, per mezzo d'un gentil calore e del moto.
20) Dizion. 5° Ed. .
GANASCIA.
Apri Voce completa

pag.54



1) id: 9ebd0b566b6842caa1ec8575755e1583)
Esempio: Red. Osserv. Vip. 18: Con una lancetta trinciai tutti i mollami del palato e delle ganasce.