Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 722 msec - Sono state trovate 26144 voci

La ricerca è stata rilevata in 114144 forme, per un totale di 86801 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
111298 2846 114144 forme
85154 1647 86801 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 4° Ed. .
MANCANZA
Apri Voce completa

pag.139



1) id: be61d3918771445f988b5f2a62e8fb15)
Esempio: Nov. ant. 1. 2. E quello, che inverrete, racconterete a me sanza niuna mancanza.


2) id: c24f8fcf55e744bda9cd208eaca3227e)
Esempio: Amm. ant. 26. 2. 11. L'avarizia sempre è infinita, e insaziabile, e nè per abbondanza, nè per mancanza si menima.
81) Dizion. 4° Ed. .
SPARVIERE, e SPARVIERO
Apri Voce completa

pag.639



1) id: 521991c2ad33401295f1470548fe3177)
Esempio: Nov. ant. 61. 1. Poneasi uno sparviere di muda in su una asta.


2) id: feb46ce63a4e4fb099cc9e3ee9754390)
Esempio: Bocc. nov. 69. 12. Primieramente che in presenza di Nicostrato ella uccida il suo buono sparviere.


3) id: e7c8707b305b4d4697549f377b6b1900)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 195. Avea un suo sparviero, che di bellezza, e di bontà passò tutti, che nella sua corte fossono mai.


4) id: 7c3b8f56bd874b10842836026ec44310)
Esempio: Cecch. Mogl. 4. 10. Nè volere Pigliarti briga di drizzare il becco Agli sparvieri.


5) id: 26e54c1b2c4e463682d957e8a9f56f1e)
Esempio: Cr. 10. 3. 2. Sparviere ec. rade volte si dimestica, e usa cogli uomini; ma se si dimestica è buono, imperocchè in fierezza fu usato di pigliar preda.
82) Dizion. 4° Ed. .
DISMONTATO.
Apri Voce completa

pag.184



1) id: cf7e2e2584f9443fbd6f22a711bce951)
Esempio: Nov. ant. 42. 1. E combattevansi aspramente alle spade dismontati de' loro cavalli.


2) id: 2e766da391434048896dede66191d4b4)
Esempio: Bocc. nov. 93. 12. Da caval dismontato, piagnendo corse a' piè di Natan.
83) Dizion. 4° Ed. .
IMPIREO
Apri Voce completa

pag.748



1) id: b294dc3d6be5484aaadb44689abe18af)
Esempio: Nov. ant. 28. 1. Disputavano del cielo impireo, e molto ne parlavano desiderosamente.
84) Dizion. 4° Ed. .
FAVOLATORE
Apri Voce completa

pag.418



1) id: f440e6d1f3eb42538024f2dde54562cd)
Esempio: Nov. ant. 30. 1. Il favolatore incominciò a dire una favola d'uno villano.
85) Dizion. 4° Ed. .
FEDELE
Apri Voce completa

pag.424



1) id: 7847e6f115d64ab580ef37166c100246)
Esempio: Nov. ant. 73. 1. Un fedele d'uno signore, che teneva sua terra ec.


2) id: 66cf832bc97f4b07a0eda498795b7e41)
Esempio: G. V. 4. 25. 1. Ed erano fedeli de' conti Guidi.


3) id: 1b81e81f76aa4b29a225023b28572932)
Esempio: Maestruzz. 1. 79. Quando il fedele contrae collo 'nfedele, o con giudeo, o con pagano, nullo è allora il matrimonio.


4) id: 2ed07ee4f73b493a92e28297df3a1539)
Esempio: Maestruzz. 1. 10. E nota, che chi è prete, non puote essere servo, nè fedele di persona, ed è diliberato dalla fortuna servile.
86) Dizion. 4° Ed. .
INTOPPARE
Apri Voce completa

pag.890



1) id: 86921987a5ad44cab4d2b99bb7f6765d)
Esempio: Nov. ant. 82. 1. Correndo così questo romito s'intoppò in tre grandi scherani.


2) id: 6ceb3e742ed24ca09e8b9a5ccc89b45c)
Esempio: G. V. 6. 83. 4. Vassi capra zoppa, Se lupo non la 'ntoppa.


3) id: b52d924fdfc147b1aac2cee7419e2403)
Esempio: Buon. Tanc. 3. 2. Imprima e' sarà uopo, ch'io 'l saluti, Quand'io lo 'ntoppo, e 'l buon giorno gli dia.
87) Dizion. 4° Ed. .
CINGHIATO.
Apri Voce completa

pag.666



1) id: 774089ea87c64e5fba8e8f13950f8713)
Esempio: Nov. ant. 39. 1. Guiglielmo fece venir suo destriere sellato, e cinghiato bene.
88) Dizion. 4° Ed. .
RISTUCCO.
Apri Voce completa

pag.236



1) id: 56899b143a1a442bba48eff0e2c0c276)
Esempio: Nov. ant. 54. 6. La gente era ristucca, e non voleano più vedere.


2) id: 74c59f72006848ea81d2212d32149ced)
Esempio: Car. lett. 1. 16. Acciocchè ristucco dalle buone vivande abbiate ancora de' cardoni.
89) Dizion. 4° Ed. .
OLORE
Apri Voce completa

pag.394



1) id: 650d7614c72e446f98f8c10d568a5bce)
Esempio: Nov. ant. 54. 5. Poco olore ne dovea venire, sicchè molti lo schifavano.


2) id: 360f0846816245dab3204eef6c654c5d)
Esempio: M. V. 3. 2. Avvedendosi quanto l'avarizia moveva le cortigiane cose, e disponeva i prelati all'olore della pecunia.
90) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.3



1) id: 524c79075c9d4b798330787a9b1a2771)
Esempio: Nov. ant. 2. 2. Cotanto dico, che 'l cavallo è nutricato a latte d'asina.
91) Dizion. 4° Ed. .
ADUNARE.
Apri Voce completa

pag.68



1) id: ca1a313e759847a089200d60157cd59e)
Esempio: Nov. ant. 4. 2. Lo padre adunò i filosofi, e savj di grande scienza.


2) id: b526c48410694519b058356e65d3f617)
Esempio: Bocc. nov. 100. 5. Fece Gualtieri tutti i suoi amici della contrada adunare.


3) id: 648d5575a0144f48b4ef4e3a4a347f48)
Esempio: E Dan. Par. 1. Questi la terra in se stringe, e aduna.


4) id: 0392a7d539fc4a7694e0fec139bdff17)
Esempio: Dant. Inf. 4. Così vidi adunar la bella scuola.
92) Dizion. 4° Ed. .
DISCIOGLIERE, e DISCIORRE
Apri Voce completa

pag.161



1) id: 648e33733c3441be8ae6dd0f9a28825d)
Esempio: Nov. ant. 60. 4. Diliberollo, e fecelo disciogliere, e donógli un ricco destriere.


2) id: 8679a1c4d5df4f5a80c7576c423714db)
Esempio: Bocc. nov. 22. 5. Di questo amor non potendo disciogliersi, deliberò di morire.


3) id: a81ee0c44dbe45f1ba8b2be58cb908e5)
Esempio: E Bocc. nov. 95. 9. T'ingegni di fare, che servata la tua onestà, tu sii da questa promessa disciolta.


4) id: dbeb256b54f84d54a7c0f31a503fa2c3)
Esempio: Petr. canz. 39. 5. Tu, che dagli altri, che 'n diversi modi Legano 'l mondo, in tutto mi disciogli ec.
93) Dizion. 4° Ed. .
PIATTO
Apri Voce completa

pag.606



1) id: 8c0796bb5aab4f51a50dd956a0157f35)
Esempio: Nov. ant. 19. 4. Fece venire oro, e ariento in piatti, e vasella.


2) id: 7f3ce0974bc84b2a994120ab68ff3125)
Esempio: Buon. Fier. 1. 2. 2. No 'l dite a me, che 'l so, che tante volte Vidi per aria andare i pani, e i piatti.
94) Dizion. 4° Ed. .
BRANDIRE
Apri Voce completa

pag.464



1) id: b8cb32db800d4684a068575e0d95250c)
Esempio: Nov. ant. 92. 4. E non cantava, nè trescava, nè brandiva sue armi.


2) id: 1444982f728f40e2b02ba3110034a9f5)
Esempio: Bern. Orl. 2. 28. 17. Poi ritornaro colla lancia in resta, Molto avendola pria brandita, e scossa.
95) Dizion. 4° Ed. .
LAIDAMENTE
Apri Voce completa

pag.8



1) id: 481c1f95d7a84980befe8fe3b800f9b7)
Esempio: Nov. ant. 24. 4. Videro, che i Saracini mangiavano in terra assai laidamente.


2) id: 350158e6123f4eab86f8180291fbf67d)
Esempio: E N. ant. nov. 60. 3. Cavaliere, che hai tu misfatto a costoro, ch'e' ti menano così laidamente?
96) Dizion. 4° Ed. .
INNAMORATAMENTE
Apri Voce completa

pag.845



1) id: cd61463dc16241ee8905ba1ba89078cd)
Esempio: Rim. ant. P. N. Innamoratamente mi ritenne.
97) Dizion. 4° Ed. .
GUILLIARDONATO
Apri Voce completa

pag.701



1) id: c9b138a2e5f84b57b267319df4f90e9d)
Esempio: Rim. ant. G. Guin. Guilliardonato serò grandemente.
98) Dizion. 4° Ed. .
IN PRIMA
Apri Voce completa

pag.853



1) id: f8e16eefd9a6469688cfb9d80540109f)
Esempio: Nov. ant. 81. 2. In prima diciamo di ciò, che va innanzi alla lettera.


2) id: 7a3f836f5ff54967b830c12bc73f6dc2)
Esempio: Red. lett. 2. 275. La lettera di V. Sig. mi ha rallegrato per più conti: in prima per vedere la cortese risposta data ec.


3) id: ee3386dc2650427987d27c6db46725a8)
Esempio: Cr. 11. 16. 4. Quando la pianta si traspone, s'ella non fia piccola, sia opposta a quelle parti del cielo, come era in prima.
99) Dizion. 4° Ed. .
CATUNO.
Apri Voce completa

pag.596



1) id: 1b4991481c464087916b13585eeccdda)
Esempio: Nov. ant. 72. 2. Vedendo, che catuno il volea, mandò per un fine orafo.


2) id: fd810198f7624dacbc566f9d12781c1d)
Esempio: Amm. ant. 18. 4. 5. Perciocchè entrano i vizj, e in catuno per la conversazione trapassano, e per l'usanza nocciono.


3) id: 79dcd178bc6d485982683c0231b4696a)
Esempio: M. V. 1. 2. Cominciossi ec. una pestilenzia tra gli uomini d'ogni condizione, di catuna età, e sesso.


4) id: 54906d984ee84b66b796aa29850282d4)
Esempio: Cr. 2. tit. Della natura delle piante, e delle cose comuni alle culture di catuna generazione di campi (così hanno i buoni T. a penna)


5) id: 5696ef72f7264a9daef582fcfed098b8)
Esempio: E Cr. 5. pr. 1. Acciocchè 'l trattato di catuna sia trovato più agevolmente.