Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 725 msec - Sono state trovate 6220 voci

La ricerca è stata rilevata in 38944 forme, per un totale di 32724 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
38944 0 38944 forme
32724 0 32724 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
FUSO, con la s dolce.
Apri Voce completa

pag.661

2) Dizion. 5° Ed. .
FUSO, con la s aspra.
Apri Voce completa

pag.663

3) Dizion. 5° Ed. .
DISONOREVOLMENTE e DISORREVOLMENTE.
Apri Voce completa

pag.594



1) id: ca1ac12d1b114b43b05d8ad79dbd2c86)
Esempio: S. Bonav. Med. Vit. G. Cr. S. 250: Come dunque andare così disorrevolmente?


2) id: ed6b7dd43c504ba68f359b31d9c67ed1)
Esempio: Car. Lett. fam. 2, 351: Hanno detto al suo Cardinale, che V. S. si mena dietro uno di Cesena, del quale parlano molto disonorevolmente.
4) Dizion. 5° Ed. .
H.
Apri Voce completa

pag.749



1) id: 5c8580a27e994758a44aab36a8e3e83b)
Esempio: Buonarr. Fier. 3, 1, 1: Com'ha e' nome? S. I. Ha nome Sano. S. II. Nome, ch'assai quadra A chi fa da spezial. S. I. Chiamalo. S. II. Hoe!
5) Dizion. 5° Ed. .
DA
Apri Voce completa

pag.3



1) id: b7da4f9e96934818830a053bc59d27e2)
Esempio: Fiorett. S. Franc. 71: S. Antonio da Padova,... una volta predicando in concistoro ec.


2) id: 890e0973b0d74e339c1db26508fd290c)
Esempio: S. Ag. C. D. 8, 14: Da Platone a Polemone, il quale il quarto da lui, tenne la scuola che si chiama Accademia.
6) Dizion. 5° Ed. .
LEGA.
Apri Voce completa

pag.173



1) id: 4b40aa2398204164bc6df583cd09d91b)
Esempio: Vill. G. 750: Puosonsi al monte S. Martino, presso a S. Quentino a due leghe.


2) id: e36c495b96ee4eca9b388fe268ba6b21)
Esempio: Red. Lett. 3, 126: Nella lettera di V. S. illustrissima dal Campo Cesareo, a una lega d'Esperies,... ricevo il favore de' suoi comandi.
7) Dizion. 5° Ed. .
GUARITO.
Apri Voce completa

pag.688



1) id: 93945d6f2a564af6b15ef3000da40bf0)
Esempio: Baldin. Decenn. 6, 73: In casa Martini [colorì] una S. Agata guarita da S. Pietro.
8) Dizion. 5° Ed. .
APPETIBILE.
Apri Voce completa

pag.591



1) id: 28e0190a15cc438787951938126fa5d3)
Esempio: Vit. S. Ant.: Fuggì ogni appetibile mondano.
9) Dizion. 5° Ed. .
BATOSTARE
Apri Voce completa

pag.96



1) id: 4ca70401f50f4be69aea50722e35001b)
Esempio: Vit. S. Ant.: Mentr'egli con Satanasso batostava.
10) Dizion. 5° Ed. .
CAROSELLO
Apri Voce completa

pag.597



1) id: 682a91aaaad74bfa9958852a7d24aca3)
Esempio: Red. Lett. 2, 379: È impossibile che V. S. Illustrissima serva S. A. S. nell'essere uno de' cavalieri operatori nel carosello, che si prepara.
11) Dizion. 5° Ed. .
COMMENDAZIONE.
Apri Voce completa

pag.207



1) id: 3eb4296d78bb42d4ae471ffc2472297f)
Esempio: Red. Lett. 2, 104: S. A. S. nelle sue lettere ha scritte qui molte e molte commendazioni della persona e delle cose da V. S. operate.
12) Dizion. 5° Ed. .
GENERALITÀ, GENERALITADE e GENERALITATE.
Apri Voce completa

pag.104



1) id: f767a2fb32dd432288636930cb7d68c2)
Esempio: S. Bonav. Medit. Vit. G. Cr. S. 263: Questo che n'avemo detto, si è una cotale generalitade.
13) Dizion. 5° Ed. .
FATTEZZA.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: 7bc8dde7fe264c919e2ededaf4283c86)
Esempio: Bart. D. Vit. S. Ignaz. 4, 132: Fattezze del corpo, e tempera della complessione di S. Ignazio.
14) Dizion. 5° Ed. .
INTRINSECO.
Apri Voce completa

pag.1131



1) id: dbe1c15e486847e491f13a7e4ddbd015)
Esempio: Car. Lett. ined. 1, 202: In somma molto caro e molto intrinseco servitore di S. S. reverendissima.


2) id: a38ff534cace4f35898e81cda7cdcc19)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 213: Il Signore vede lo intrinseco del vostro cuore, il quale continuamente presenterò a lui.


3) id: c83126edb13b446ca2eac3b894dca265)
Esempio: Car. Lett. ined. 3, 191: Voglio che V. S. sappia, ch'io intendo da persone che sanno l'intrinseco de le cose, che quello Stato è in mal termine.
15) Dizion. 5° Ed. .
FAMILIARISSIMO e anche FAMIGLIARISSIMO
Apri Voce completa

pag.526



1) id: 2e59b117e7924965b7081dc62525cfd3)
Esempio: S. Ag. C. D. 2, 69: Familiarissimo amico.


2) id: b0bb20b576bb4600aae955fea44c0c56)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 119: Col sig. Luigi son venuto famigliarissimo per l'entratura che n'ho prima avuto da V. S. e per la gentilezza sua.
16) Dizion. 5° Ed. .
ANTIVEDITORE
Apri Voce completa

pag.556



1) id: dfd3da1ddb47484e8ad3e6d005eb08b8)
Esempio: Strat. Mor. S. Greg.: Antiveditore delle cose future.
17) Dizion. 5° Ed. .
ALLUMINAMENTO.
Apri Voce completa

pag.388



1) id: 54212327744044988da130ee75ba6777)
Esempio: S. Gir. Grad. 8: Compunzione è alluminamento dell'anima.
18) Dizion. 5° Ed. .
ACCENSIONE.
Apri Voce completa

pag.94



1) id: 989a1a12512b457d8ce9a9dd95acee6a)
Esempio: Quist. filos. S.: Ira è accensione d'offendere altrui.
19) Dizion. 5° Ed. .
OFFENDERE.
Apri Voce completa

pag.412



1) id: ba545bc1315a4230ac1946d82f869ba3)
Esempio: Cavalc. Dial. S. Greg. 16: Di parole.... l'offese.


2) id: b00cab0785004458b7ffe75da1687549)
Esempio: S. Bonav. Med. Vit. G. Cr. 60: Pensa dunque quante volte Dio ne può essere offeso.


3) id: 6c2f3b0e857f49db9cefc052ee386eb3)
Esempio: S. Ag. C. D. 1, 34: Non ardiscono d'offendere quelli uomini, la cui vita contaminatissima.... a loro dispiace.


4) id: 77c20287033c485ca941e8a900d1ee14)
Esempio: S. Grisost. Opusc. 219: Deh, dimmi, la penuria, e la povertà delle cose temporali offese ella agli Apostoli?


5) id: 4d97e4a1f8ef4af09240af79c711f859)
Esempio: E Tass. Rim. S. appr.: Col porvi il braccio voi non m'offendeste, Ma nel ritrarlo offesa i' ne restai.


6) id: 0bc5d7b133f54f45b5a121653abffcf4)
Esempio: S. Bern. Medit. piiss. 22: Duolsi (il penitente) de' difetti commessi, ed affaticasi in guardarsi di non offendere di nuovo.


7) id: 7ed33eaf6bf54dad9ed346bde10b3549)
Esempio: S. Ag. Solil. 91: Alli quali hai comandato, che mi guardino in ogni mia via, acciocchè io non offenda e non percuota alla pietra dello scandalo.


8) id: 5111cc702f7249baad2735e11753b30c)
Esempio: Tass. Gerus. S. 19, 16: Con la manca al dritto braccio il prende; E con la destra in tanto il lato destro Di punte mortalissime gli offende.


9) id: acbbf77448864bf9859e255a1e7b0fac)
Esempio: Borgh. S. Tertull. 63: Or questo sia abbastanza contra il presupposto delitto di lesa divinità, perchè, per mostrare che noi non l'offendiamo, abbiamo provato che ella non è.


10) id: d9467b14784e43f88920ab6eaf707d44)
Esempio: S. Bonav. Med. Vit. G. Cr. 59: E però quante volte la persona in cotali cose curiose guarda con diletto e pascene gli occhi vanamente, tante volte offende.


11) id: 8a1f3cceb48848bc9a360a0a42294f02)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 40: Dall'altra parte, se fo cosa ch'offenda la mente di questi figlioli di messer Filippo, si sdegneranno e leveranno la mano da un'impresa tant'importante a questa casa.


12) id: 888dbc9cc6294b96b674ea7bc6f50479)
Esempio: Tass. Rim. S. 2, 356: Stava madonna ad un balcon soletta Quand'io 'l mio braccio stesi Sovra il suo braccio, indi perdon le chiesi S'in tal modo l'aveva offesa e stretta.


13) id: ae8cf3ababd64670a4d388a63c788910)
Esempio: S. Cater. Lett. 1, 10: Maggior odio ha colui che è offeso nella persona, che colui ch'è offeso.... in avere: perocchè veruna cosa è che sia tanto tenuta cara, quanto la vita.


14) id: b3045a4de7f543748e4c25664c91c831)
Esempio: S. Bern. Miser. 11: Però che offendendo il creatore, offendi tutte le creature; e tutte le creature, che sono fatte in tuo ministerio e utilitade, si convertiranno in giudicio ed in vendetta di te.


15) id: fde2de494368421b8e05547dc0e2b80a)
Esempio: Cavalc. Dial. S. Greg. 16: Contro il predetto Libertino con tanto furore si turbò, che non solamente di parole, ma eziandio con le mani, l'offese. E non trovando subitamente bastone da percuoterlo, irato e furioso, pigliò ec.


16) id: 9b8aacb09e744f7897f1c0c95e678735)
Esempio: S. Cater. Dial. 3: E però io voglio che tu sappi, che non tutte le pene, che sono date in questa vita, sono date per punizione; ma per correzione, e per castigare il figliuolo, quando egli offende.


17) id: 378fbe9616a740a59eb2fefcce66359a)
Esempio: S. Bonav. Med. Vit. G. Cr. 59: Lo sesto pericolo si è, imperò che sono (le cose curiose) lacci e ruina di molti altri. Onde coloro veggiono cotali curiosità, ci possono offendere in molti modi, cioè avendone male esempio, o guardandole con diletto, o desiderando le simiglianti, ec.


18) id: de9da930f1d44803bccdb5454b453175)
Esempio: S. Grisost. Opusc. 2, 12: Noi vediamo, che ogni cosa terrena ha alcuna altra cosa contraria, per la quale possa essere corrotta ed offesa: verbigrazia il ferro l'offende la ruggine, la lana l'offende la tignola,... la grandine offende la vigna, la moltitudine delle locuste e de' bruchi guasta gli arboscelli, ed altre diverse piante.
20) Dizion. 5° Ed. .
COLTELLA.
Apri Voce completa

pag.174



1) id: 9962490ecb724be6b84b50f5fb34d5a4)
Esempio: Regol. S. Bened. 39: Coltella allato non abbiamo.