Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 626 msec - Sono state trovate 281 voci

La ricerca è stata rilevata in 594 forme, per un totale di 313 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
594 0 594 forme
313 0 313 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 5° Ed. .
INTOLLERABILMENTE, ed anche INTOLERABILMENTE.
Apri Voce completa

pag.1094



1) id: c9e27ef6187845a789e1ed895f09d00b)
Esempio: Cic. Tusc. 54: Or possiamo noi el dolore sprezzare, quando noi veggiamo così intollerabilmente Ercole dolersi?
81) Dizion. 5° Ed. .
INETTAMENTE.
Apri Voce completa

pag.650



1) id: 60bd1f30163543e9a5cd733fc19a6301)
Esempio: Cic. Tusc. 4: Tu inettamente di': Chi è sì matto che si muoia per queste cose?
82) Dizion. 5° Ed. .
AMMINUIRE.
Apri Voce completa

pag.452



1) id: f7c849c12bbd4a06bda09f5c98be7c70)
Esempio: Cic. Tusc. 68: Non amminuendosi alcuna parte del dolore, per che cagione vogliamo noi esser brutti?


2) id: f8be4b7540c747e584b2b7deca3a0d33)
Esempio: E Cic. Tusc. 84: E gli dice che e' mali per vetustà non amminuiscono, nè per premeditazione non si fanno più leggeri.
83) Dizion. 5° Ed. .
DISPUTARE.
Apri Voce completa

pag.650



1) id: f4b272b51c8c42eb8cd485761c453159)
Esempio: Cic. Tusc. 139: Disputò copiosamente e con grande dottrina alcune cose con Leonte principe de' Fliasii.
84) Dizion. 5° Ed. .
INVENTRICE.
Apri Voce completa

pag.1165



1) id: 9fec131dccfc419ca72d4f2769d09869)
Esempio: Cic. Tusc. 138: Tu se' delle leggi inventrice, tu se' maestra de' costumi e della disciplina.
85) Dizion. 5° Ed. .
INVESTIGATRICE.
Apri Voce completa

pag.1175



1) id: 92225f547245444fb041eefc74f2d9a8)
Esempio: Cic. Tusc. 138: O filosofia, duce della vita, o investigatrice della virtù, e de' vizj scacciatrice.
86) Dizion. 5° Ed. .
DUCE.
Apri Voce completa

pag.932



1) id: 44155941d7bc4e40a56c15952a869b01)
Esempio: Cic. Tusc. 138: O filosofia, duce della vita, o investigatrice della virtù, e de' vizj scacciatrice.
87) Dizion. 5° Ed. .
INDOTTO, con l'o largo.
Apri Voce completa

pag.607



1) id: 6e09db16d1fc45ad9343b31482b0439b)
Esempio: Cic. Tusc. 2: Temistocle, alquanti anni innanzi, ricusando nel convito la cetera, fu reputato uomo indotto.


2) id: e90672277dcd4827a5540bad32ebd0c0)
Esempio: E Cic. Tusc. 62: Appresso a ognuno o dotto o indotto adunque questo è manifesto, che tollerabilmente sopportare el dolore sia degli uomini forti e magnanimi.
88) Dizion. 5° Ed. .
LUNGHISSIMAMENTE.
Apri Voce completa

pag.520



1) id: ad99ee4348cd488bb5d912caf0264d5c)
Esempio: Cic. Tusc. 15: Molto più ancora intere e pure cose sono, acciocchè dalla terra sè lunghissimamente inalzino.
89) Dizion. 5° Ed. .
AMPLITUDINE.
Apri Voce completa

pag.473



1) id: 56646afbcd01481c8bc07fd93ca1196d)
Esempio: Cic. Tusc. 70: Adunque a te tu questo proponi, che l'amplitudine dell'animo.... è nel disprezzare e' dolori.
90) Dizion. 5° Ed. .
ADIACENTE, e talora anche AGGIACENTE
Apri Voce completa

pag.216



1) id: 46b1def1b29f402b9394082e7da78eda)
Esempio: Cic. Tusc. 8: L'ira nel petto [pose], e la cupidità sotto le parti al core aggiacenti allogò.
91) Dizion. 5° Ed. .
EQUABILITÀ.
Apri Voce completa

pag.182



1) id: f61d7c863d394e2584a42b7639ff04ee)
Esempio: Cic. Tusc. 116: La equabilità e la constanzia nell'animo.... contenente essa forma della virtù, è chiamata pulcritudine.
92) Dizion. 5° Ed. .
ERUDITISSIMO.
Apri Voce completa

pag.233



1) id: c4942d581e6e4300b5e2cd93322c71f4)
Esempio: Cic. Tusc. 146: Ma questo elegantissimo ed eruditissimo sopra tutti gli altri filosofi non molto è ripreso.
93) Dizion. 5° Ed. .
OPINABILE.
Apri Voce completa

pag.560



1) id: acb59bb1ee7d4149b9907faed6fcbbe2)
Esempio: Cic. Tusc. 135: Chi è che dubiti che questo moto dell'animo non sia tutto opinabile e volontario?
94) Dizion. 5° Ed. .
CONCITAZIONE.
Apri Voce completa

pag.341



1) id: f077c26a9ba74a9f8f07a568bc3ffb98)
Esempio: Cic. Tusc. 154: Il savio sempre è voto da ogni concitazione dell'animo, la quale io chiamo perturbazione.
95) Dizion. 5° Ed. .
OPPRESSANTE.
Apri Voce completa

pag.572



1) id: d58418f8566d4371b0b4e459f671209b)
Esempio: Cic. Tusc. 129: Noi vogliáno alcuno constante e sedato e grave ed oppressante tutte le cose umane.
96) Dizion. 5° Ed. .
CONSEGUITATORE.
Apri Voce completa

pag.506



1) id: 96311b28b39144cea673914c711bdbb8)
Esempio: Cic. Tusc. 49: Epicuro e Metrodoro alcuno in mano non piglia, excepti i conseguitatori della medesima opinione.
97) Dizion. 5° Ed. .
CEREBRO
Apri Voce completa

pag.773



1) id: 86c61820de044fd282a68c09e974c3b9)
Esempio: Cic. Tusc. 7: Altri dissono, che la sedia e luogo dell'animo è nel core; altri, nel cerebro.
98) Dizion. 5° Ed. .
FORTISSIMAMENTE.
Apri Voce completa

pag.383



1) id: 59bde84ed26c47179af553515de59e83)
Esempio: Cic. Tusc. 166: Tu hai quelle cose, le quali io stimo fortissimamente essere dette della vita beata.
99) Dizion. 5° Ed. .
DISSOLVERE.
Apri Voce completa

pag.670



1) id: 0c41d5c907a84502b9eeeb61692be6a9)
Esempio: Cic. Tusc. 9: Se egli (l'animo) è fuoco, si spegnerà; se egli è l'armonia d'Aristosseno, si dissolverà.


2) id: c1086edcc05b41f5bd871fa6ade5a459)
Esempio: Cic. Tusc. 66: Egli è una certa opinione effeminata, e leggiere, e non più nel dolore che medesimamente nella voluttà, per la quale noi ci dissolviamo (il lat. ha liquescimus).