Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 448 msec - Sono state trovate 814 voci

La ricerca è stata rilevata in 1706 forme, per un totale di 887 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
1697 9 1706 forme
882 5 887 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
100) Dizion. 4° Ed. .
PAROLA
Apri Voce completa

pag.496



1) id: 05a8a5583acf4a8684d46cda09ff9dea)
Definiz: §. XXIV. Le parole son femmine, e i fatti maschi; modo proverb. esprimente, che Dove bisognano i fatti le parole non bastano. v. Flos 123.
101) Dizion. 4° Ed. .
ASINO
Apri Voce completa

pag.286



1) id: 4931af80bb314d289cca8794db50586e)
Definiz: §. IX. Lavare il capo all'asino, Far beneficio a chi nol conosce, e non ne fa capitale. Lat. laterem lavare. Gr. πλίνθον πλύνειν. Flos 104.


2) id: 64e89c97ab4b4003924ffb6cefd7f35e)
Definiz: §. XI. Far come l'asino, che porta il vino, e bee l'acqua, Affaticarsi in pro d'altri. Lat. ut asinus balneatoris. Flos 103. e Flos410.
102) Dizion. 4° Ed. .
BALBETTARE
Apri Voce completa

pag.370



1) id: 533949d7cdc04b529d4fa4024197649f)
Definiz: Pronunziar male, e con difficultà le parole per impedimento di lingua, Frammettere, in favellando, la lingua, Tartagliare. Lat. balbutire. Gr. βατταρίζειν. v. Flos 28.
103) Dizion. 4° Ed. .
RESTÍO.
Apri Voce completa

pag.114



1) id: 2c8821bbf43b4fc48c7e64a2a430891a)
Definiz: Agg. che si da alle bestie da cavalcare, e da soma, quando non voglion passare avanti. Lat. refractarius, reses. Gr. ἀνύπεικτος, ἀναπεπτωκώς. v. Flos. 49.
104) Dizion. 4° Ed. .
GENTE.
Apri Voce completa

pag.586



1) id: 3b980f031909450a874e00617eb4b7fd)
Definiz: §. V. Buona gente, vale Persone, che sono bene in essere, degne, e compariscenti per ogni rispetto. Lat. flos hominum, militum robur. Gr. θαλεροί, αἰζηοί, Omer.
105) Dizion. 4° Ed. .
NASO
Apri Voce completa

pag.320



1) id: 31ec5933b9db4ee8a8f0716fc60c0d64)
Definiz: §. II. Menar pel naso, vale Aggirare alcuno, Dargli ad intendere quel, che non è. Lat. decipere, fucum facere. Gr. τῆς ῥινὸς ἔλκειν. v. Flos 105.
106) Dizion. 4° Ed. .
ASSO
Apri Voce completa

pag.302



1) id: 27af7931f7b845838cfed9a26ea030a7)
Definiz: §. II. Quando vogliamo significar cosa senza mezzo, diciamo, Asso, o sei. Lat. ter sex, aut tres uniones. Gr. τρὶς ἓξ, τρεῖς οἴνας. v. Flos 113.
107) Dizion. 4° Ed. .
PAPERO
Apri Voce completa

pag.482



1) id: c02c9eac33264d5f81ce0c2cd6db07eb)
Definiz: §. II. I paperi menano a ber l'oche; si dice quando Gl'ignoranti vogliono insegnare a' dotti. v. Flos 259. Lat. sus Minervam. Gr. ὓς τὴν Ἀθηνᾶν.
108) Dizion. 4° Ed. .
DIBATTERE
Apri Voce completa

pag.92



1) id: c7688f5bfdeb4bd1be28bf2081d29ac8)
Definiz: §. VI. In proverb. Dibatter l'acqua nel mortaio, dicesi dell'Affaticarsi indarno, e senza venire alla conchiusone del fatto. v. Flos 101. Lat. oleum, et operam perdere.
109) Dizion. 4° Ed. .
BOCCA
Apri Voce completa

pag.442



1) id: 9ab0ee49a11e45b8b528dce2f6eee060)
Definiz: §. V. Bocca, per similit. dicesi dell'apertura di molte cose, come di mantice, sacco, vaso, pozzo, e simili. Lat. os, ostium. Gr. στόμα. v. Flos. 86.
110) Dizion. 4° Ed. .
CIMITERIO, e CIMITERO.
Apri Voce completa

pag.664



1) id: ea341e928d6d40a99ac4bb9acdbd12ec)
Definiz: Luogo sagrato, allato alla chiesa, ove si seppelliscono i morti. Lat. sepulchretum, coemeterium. Gr. κοιμητήριον. v. P. Vett. var. lez. 8. 2. e Flos 12.
111) Dizion. 4° Ed. .
MERENDA
Apri Voce completa

pag.215



1) id: 43266a7fc3b94322abb55f631c8087c7)
Definiz: Il Mangiare, che si fa tra 'l desinare, e la cena; e la Vivanda, che si mangia. Lat. merenda. Gr. τὸ πρόδειπνον. v. Flos 177.
112) Dizion. 4° Ed. .
ANTIPORTA, e ANTIPORTO.
Apri Voce completa

pag.215



1) id: 39af957b72c244cf8520391d915245e7)
Definiz: Androne, o Andito, che è tra l'una porta, e l'altra, o di casa, o di città. Lat. vestibulum, atrium. Gr. πρόθυρον. v. Flos car. 43.
113) Dizion. 4° Ed. .
PEGGIO
Apri Voce completa

pag.534



1) id: 6e734edff68d4b58b7bef503c0dc7dd7)
Definiz: §. IV. Il meglio ricolga il peggio; proverb. che si dice quando Tra due cose cattive non è differenza. Lat. codem in ludo docti. v. Flos 308.
114) Dizion. 4° Ed. .
PECORONE
Apri Voce completa

pag.531



1) id: ee49cee4db3e453d843c4a5dd5e73dd9)
Definiz: Si dice d'Uomo sciocco, e scipito, e senza giudicio; metaf. tolta dalla semplicità, e stolidità della pecora. Lat. stolidus, fatuus. Gr. ἀναίθητος, βλάξ. v. Flos 321.
115) Dizion. 4° Ed. .
MEGLIO
Apri Voce completa

pag.197



1) id: 1c78f99b218b4ba89cd473eeb82fafb8)
Definiz: §. III. Il meglio ricolga il peggio; proverb. che si dice quando tra due cose cattive non è differenza. Lat. eodem in ludo docti v. Flos 308.
116) Dizion. 4° Ed. .
BOCCALE
Apri Voce completa

pag.442



1) id: 348727984b564148a15512d5302d85a1)
Definiz: Vaso di terra cotta, per uso, e misura di vino, e di cose simili, di tenuta di mezzo fiasco. Lat. *batiocus. Gr. βαυκάλιον. v. Flos 3.
117) Dizion. 4° Ed. .
BOSCO
Apri Voce completa

pag.455



1) id: 7f7dccef3d8f49df8db2f9281af33b2b)
Definiz: §. II. Diciamo Uomo da bosco, e da riviera, cioè Atto a qualunque cosa, Scaltrito, Esperto, Da tutta botta. Lat. homo versutus. Gr. πολύτροπος. v. Flos 309.
118) Dizion. 4° Ed. .
MANTELLO
Apri Voce completa

pag.162



1) id: d5191eb202934f5d9d1e134ea67932ef)
Definiz: Spezie di vestimento, per lo più con bavero, e senza maniche, che si porta sopra gli altri panni. Lat. pallium, mantellum, Plaut. Gr. ἱμάτιον. v. Flos 10.


2) id: a46a869858964cd583f6b881b05a6903)
Definiz: §. VI. Cavarne cappa, o mantello, vale Venir a qualche conclusione; tolta la metaf. dal sarto, che se della pezza del panno non esce il mantello, ne cava la cappa, o altro vestimento minore. v. Flos 10.


3) id: 95d2d9ed89e144ffb958ce3f9b0c21dd)
Definiz: §. II. Nè di state, nè di verno non andar senza mantello, proverb. che vale Star sempre provveduto per tutti i casi, che posson nascere, tolta la metaf. dalla necessità dell'uso del mantello, essendo facil cosa, che piova tanto d'estate, quanto d'inverno. Lat. baeta tum hyeme, tum aestate bona.Gr. βαίτη κἀν θέρει θέρῃ, καὶ, χειμῶνι ἀγαθόν. v. Flos 128.
119) Dizion. 4° Ed. .
RIO
Apri Voce completa

pag.204



1) id: b32fde5b7486480b9c2c73b83353ae78)
Definiz: §. Di rio in buono; che gli antichi dissero anche Di rimbuono, posto avverbialm. vale Ragguagliatamente, L'un anno per l'altro. Lat. statim, Ter. in Phorm. v. Flos 195.