Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 441 msec - Sono state trovate 5118 voci

La ricerca è stata rilevata in 15478 forme, per un totale di 10360 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
15478 0 15478 forme
10360 0 10360 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
220) Dizion. 5° Ed. .
BAGNATO.
Apri Voce completa

pag.21



1) id: d2407e8bf18b4a2187e59789cd5887cd)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 45: E al tondo con un'assicella di larghezza di una palma di mano va fregando su per lo 'ntonaco ben bagnato.
221) Dizion. 5° Ed. .
CAMPEGGIATO
Apri Voce completa

pag.445



1) id: ed6d86f0aeac4ff0b46828bf3852d478)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 117: Puoi colorire ogni cosa a modo usato, temperato i colori con rossume d'uovo, campeggiati i colori sei o otto volte.
222) Dizion. 5° Ed. .
LIQUORE, ed anche, ma oggi poeticam$., LICORE
Apri Voce completa

pag.396



1) id: 52e5e191f6fc401381914134c029eb97)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 107: La vernice è un licore forte, ed è dimostrativo e vuole in tutto essere ubbidito, e annulla ogni altra tempera.


2) id: 034cab682a174eb3b21dff0f1d55c6ac)
Esempio: Soder. Tratt. Arb. 76: Hanno un umore gli arbori che è loro in lato di sangue, chiamato da certi liquore, da alcuni lacrima.


3) id: 6ae3e8980d544cba964c2b9259967a36)
Esempio: Targ. Tratt. Fior. 252: In breve tempo, furono quasi tutti (i fiorini) o tosati e limati, o consumati con liquori corrosivi, o ribattuti in altri fiorini d'inferior bontà.
223) Dizion. 5° Ed. .
LIEVISSIMO e LEVISSIMO
Apri Voce completa

pag.356



1) id: acc7c46e191b4451abe2451802b653de)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 34: Il pittore con grande agio siede dinanzi alla sua opera ben vestito, e muove il lievissimo pennello co' vaghi colori.
224) Dizion. 5° Ed. .
METADELLA
Apri Voce completa

pag.178



1) id: 36ac3a9808f6409d8767802868ce43dc)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 133: E spazzato di carbone (il disegno), togli una scudella, o catinella grande d'acqua, o vuoi metadella a modo di Toscana.
225) Dizion. 5° Ed. .
INZUPPARE.
Apri Voce completa

pag.1214



1) id: 9881da263f314fa1b0c653f18e7c54b1)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 74: Abbi la tua colla migliore; taglia, o straccia, listre grandi e piccole di questa tela; inzuppale in questa colla; ec.


2) id: 5d2885e4cd004dea8c21b82841167799)
Esempio: Soder. Tratt. Arb. 19: Sia (il terreno) di qualità che non mantenga e non vi covi l'acqua, ma che la smaltisca senza inzuppare.


3) id: 4edf9e632d9840ab8cf9334f90c39065)
Esempio: Soder. Tratt. Arb. 90: Se il terreno (ove si fanno le fosse) sarà umido, si disseccherà; e secco, inzupperà l'acqua: se sia debole, s'incocerà di sopra facendo la terra più buona.
226) Dizion. 5° Ed. .
DIRADICATO.
Apri Voce completa

pag.409



1) id: affd323ba9ac4c59af4a39c02d5a4324)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 62: Fiumi discendenti cogli empiti de' gran diluvj dagli alti monti, che si cacciano innanti le diradicate piante, miste co' sassi.
227) Dizion. 5° Ed. .
DITO.
Apri Voce completa

pag.731



1) id: 5f6be3f43a0a42039fb3afe7395b4093)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 46: Con pennello di setole, mozzo, premuto col dito grosso e col lungo della man zanca, va', e comincia a ombrare.


2) id: 5b0624cf447341b297d5ee840a126adc)
Esempio: E Cennin. Tratt. Pitt. 104: Tasta poi questi lavori col dito anellario della man diritta, cioè col polpastrello.


3) id: 3340985d0c424e9eaa10d9c24daf98f0)
Esempio: E Varch. Tratt. Proporz. 36: Non basta saper queste cose a volere giuocare, ma è necessario averle a mente, e, come si dice, su per le dita.


4) id: b794640ae88945d09c19ab1a4baa443d)
Esempio: Varch. Tratt. Proporz. 30: Credevano.... che fusse necessario, innanzi fussino ricevuti da lui a cose maggiori, mostrar di sapere queste più leggieri, e averle, come noi diciamo, su per le dita.


5) id: 06a777c4ab40427fbd06287742566048)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 10, 130: Da che si può conoscere, quanto s'inganni il discorso nostro e la poca prudenza umana, che bene spesso, anzi il più delle volte, brama il contrario di ciò che più ci fa di mestiero, e credendo segnarsi (come suona il proverbio tosco), con un dito si dà nell'occhio.
228) Dizion. 5° Ed. .
FORNELLO.
Apri Voce completa

pag.346



1) id: 5be8593fb57d4494a8bab9339d026218)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 62: Quando hai fatto il tuo fornello, empiglia un foco temperato; chè quanto il farai bollire più adagio, tanto sarà migliore.


2) id: 328c00b148094545aaea5502b2da426f)
Esempio: Tratt. Vetr. 1: In prima lib. 100 di vetro bianco, e mettilo in uno vaso che regghi al fuoco nel fornello da bicchieri o altro fornello.


3) id: a484e1d4338f4ffa864e9e0b32c31f42)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 6, 35: Era una stanza grande, dove stavano que' padri a fare le finestre di vetro, con i fornegli ed altri commodi che a cotale esercizio erano necessari.


4) id: 8a28c8f4ee484f8a8f9651955258572d)
Esempio: E Tratt. Vetr. 134: Togli di quello vetro che gli orafi adoperano, e riducilo in polvere sottile, e metti in fornello, e dispargi di sopra sottile, e metti in fornello di riverberazione, e da'gli tenero fuoco, e ch'egli imbianchi.
229) Dizion. 5° Ed. .
ARROTATO.
Apri Voce completa

pag.718



1) id: 1336e780d5ca459c8b36412548ed5dd7)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 12, 257: Mattoni ben arrotati e cotti.
230) Dizion. 5° Ed. .
ERUDITAMENTE.
Apri Voce completa

pag.233



1) id: 7d1bf42e1565410a81799234a908d1a4)
Esempio: E Dat. Vit. Pitt. 65: Esaminato eruditamente dal nostro Vettori.
231) Dizion. 5° Ed. .
CONDOTTIERE e CONDOTTIERO.
Apri Voce completa

pag.384



1) id: 1f72839e4d894575969ada54968777ad)
Esempio: Dat. Vit. Pitt. 137: Furono molti Megabizzi Persiani condottieri d'eserciti.
232) Dizion. 5° Ed. .
CORDA.
Apri Voce completa

pag.738



1) id: 67e9045160124393913888279548086e)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 85: O pittore notomista, guarda che la troppa notizia degli ossi, corde e muscoli, non sieno causa di farti un pittore legnoso.


2) id: 3f68c7dca4e141f99773c8921550761e)
Esempio: E Cennin. Tratt. Pitt. 126: La quale tavoletta sia disegnata e cavata una grossa corda.


3) id: 7773cec3fa14481d9a67213f474d06b7)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 87: Poi gentilmente accosta l'oro all'acqua sopra il bolio; ma fa' che l'oro esca fuori della carta una corda, tanto che la paletta della carta non si bagni.


4) id: e26f8906a5f94dbe8f4a8664d50cd4b2)
Esempio: E Cennin. Tratt. Pitt. 140: Ordina che una piastra di rame ben sottile sia dal mezzo della spalla; cominciando all'orecchie, per insino in su 'l fondo della cassa, e vada circondando leggiermente sanza lesione su per la carne dello ignudo, non accostandosi alla carne una corda.


5) id: 71a088e702d94b7da1e991dc337b154c)
Esempio: Martin. F. Tratt. Archit. 239: È da considerare che le cappelle siano per retta linea a corda contro le altre cappelle e incontra al vacuo delle colonne.


6) id: b5f68cf2267a443ca051b28e9bcab487)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 9, 163: In queste quattro facciate aveva il disegno di fra Iocondo quattro porte principali, cioè una per facciata posta nel mezzo, e dirimpetto a corda all'altra.


7) id: 5216221bd2e64cdc9dbd0e76a0c963dc)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 5216221bd2e64cdc9dbd0e76a0c963dc


8) id: f676bfea29d841e39807ee75d2fa0e74)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: f676bfea29d841e39807ee75d2fa0e74


9) id: 1e01ac13e439481683c2d32ba2b9177d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 1e01ac13e439481683c2d32ba2b9177d
233) Dizion. 5° Ed. .
ACCORDARE.
Apri Voce completa

pag.135



1) id: 35504438d3964d8ab19d96fbff94e504)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 198: La prospettiva del mezzo interposto infra l'occhio e tal obbietto, non accorda il color suo con la magnitudine di esso obbietto.
234) Dizion. 5° Ed. .
ARMATURA e ARMADURA
Apri Voce completa

pag.688



1) id: b5beaeadfce24a08b6e767990a0f4014)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 150: Necessità costringe il pittore ad aver notizia dell'ossa, che sono i sostenitori e l'armatura della carne che sopra esse si posa.
235) Dizion. 5° Ed. .
INTERFOGLIO e INTERFOLIO.
Apri Voce completa

pag.1036



1) id: 4392999144064cd1a52b725ede0b46a9)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 18: A questo lume di notte sia interposto.... solo un interfoglio di carta sottile cancellaresca, e vedrai le tue ombre non terminate.
236) Dizion. 5° Ed. .
MASTELLO
Apri Voce completa

pag.1008



1) id: af09daa6fee043e1b8de76b423e5827e)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 35: Togli la calcina sfiorata, ben bianca; mettila spolverata in un mastello per ispazio di dì otto, rimutando ogni dì acqua chiara.


2) id: 567f76914bf64d328eeede1be762974a)
Esempio: E Cennin. Tratt. Pitt. 76: Ora si vuole che tu abbi d'un gesso, il quale si chiama gesso sottile; il quale è di questo medesimo gesso, ma è purgato per bene un mese, e tenuto in molle in un mastello.
237) Dizion. 5° Ed. .
LEGNOSO
Apri Voce completa

pag.225



1) id: 973dda602945434cadd1e203ec5790d5)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 85: O pittor notomista, guarda che la troppa notizia degli ossi, corde e muscoli, non sieno causa di farti un pittore legnoso.
238) Dizion. 5° Ed. .
ALLACCIATO.
Apri Voce completa

pag.356



1) id: 926fcc58d7dc444e99b8d5afb65dcaaf)
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 94: E gratta qual tu vuoi, o vuo' il campo, o vuo' l'allacciato; e quello che scuopri, quello colla rosetta grana poi.
239) Dizion. 5° Ed. .
ADIUTORIO, ed anco AIUTORIO
Apri Voce completa

pag.219



1) id: 9032e847c5184879aefa6467265dde4e)
Esempio: Vinc. Tratt. Pitt. 142: Li muscoli, che muovono il maggior fucile del braccio nell'estensione e retrazione del braccio, nascono circa il mezzo dell'osso, detto adiutorio.


2) id: daebfdc503224b78a0196f6117b69f9c)
Esempio: E Vinc. Tratt. Pitt. 145: Se tal giuntura fosse piegabile e voltabile, come l'osso dell'adiutorio che si commette nella spalla,.... l'uomo arebbe ec.